Coronavirus: Castaldi, nel dl 'cura Italia' misure cruciali per mondo sport'

Coronavirus: Castaldi, nel dl 'cura Italia' misure cruciali per mondo sport'

Roma, 17 mar. (Adnkronos) – “Il decreto Cura-Italia contiene un pacchetto di misure massiccio e complesso, che tocca sanità, famiglie, pmi, commercio, turismo, artigianato e tutti gli altri comparti produttivi. Naturalmente è chiaro che sarebbero servite ancora più risorse per ogni imprenditore o lavoratore, ma con 25 miliardi il governo ha scelto la via del coraggio cercando di tutelare il più ampio numero di attività possibile. Anche il mondo sportivo, che in questa fase si trova davanti a un momento di stop mai vissuto prima". Così in una nota Gianluca Castaldi (M5s), sottosegretario ai Rapporti con il Parlamento.

"Lo stop ai versamenti fiscali fino al 31 maggio previsto per gli altri settori infatti è esteso anche ad associazioni e società sportive, professionistiche e dilettantistiche, agli enti di promozione nonché ai soggetti che gestiscono stadi, impianti sportivi, palestre, club e strutture per danza, fitness e culturismo, centri sportivi, piscine e centri natatori. Inoltre anche ai lavoratori del mondo dello sport che ora si trovano fermi è stata estesa la cassa integrazione in deroga, così come è esteso l’indennizzo di 600 per autonomi e collaboratori di società sportive. In più, è cruciale in questa fase delicata la sospensione dei canoni di locazione e di affidamento di impianti sportive per migliaia di società da pagare allo Stato o agli enti territoriali. Sono più di mezzo milione gli italiani che vivono di sport. Sei volte tanti se si calcola l’indotto. Per questo come M5s, grazie al ministro Spadafora, abbiamo voluto allargare al mondo sportivo il nutrito fronte delle tutele previste del dl. Pacchetto che contiamo di migliorare e rafforzare nel decreto di aprile”, conclude.