Coronavirus: Castaldo, 'protocollo sanitario unico Ue e stop fiscal compact'

Coronavirus: Castaldo, 'protocollo sanitario unico Ue e stop fiscal compact'

Roma, 10 mar. (Adnkronos) – “L’adozione di un protocollo sanitario, unico, per tutti gli Stati UE, un piano straordinario per la produzione continua h24, l’acquisto centralizzato e una distribuzione equa delle attrezzature mediche necessarie per la terapia intensiva, a partire dai ventilatori polmonari, e infine la sospensione immediata dei limiti del fiscal compact per dare tutto lo spazio fiscale a ogni Paese per proteggere l’occupazione, per rafforzare i fondi a garanzia dell’accesso al credito per le Pmi al fine di scongiurare una recessione spaventosa e affinché chi venga curato, poi, non debba suicidarsi per le conseguenze della crisi”. Queste le tre misure “d’urgenza chiare e immediate” proposte dal vicepresidente dell’Europarlamento Fabio Massimo Castaldo, durante la seduta plenaria che si è svolta in via straordinaria a Bruxelles.

Rivolgendosi alla Commissione europea e agli eurodeputati riuniti, Castaldo ha fatto un appello per una lotta unica contro il Coronavirus e la crisi che ne seguirà. Per Castaldo “la flessibilità non basta: servono politiche anticicliche per sostenere la ricerca e per favorire la creazione di un consorzio scientifico che possa realizzare presto un vaccino europeo contro il Coronavirus, per aumentare gli acquisiti di materiale e assumere ulteriore personale sanitario” perché “i veri eroi di questa crisi sono i nostri dottori, i nostri infermieri, il personale sanitario tutto che lotta ogni ora in trincea, nelle corsie. E’ nostro dovere dare a loro tutti i mezzi per salvare quante più vite possibile. Il tempo scorre veloce e nessuna scusa potrà mai giustificare alcuna esitazione: la storia ci giudicherà”.