Coronavirus, Cei: niente mascherine per gli sposi alle nozze -2-

Cos

Roma, 26 giu. (askanews) - Il Comitato tecnico scientifico ha risposto anche alla richiesta sulla possibilit di "derogare all'obbligo dei guanti al momento della distribuzione della Comunione" e ha risposto che serve una "scrupolosa detersione delle mani": Anche "sulla base degli attuali indici epidemiologici, il CTS - riferisce la Cei - raccomanda che l'officiante, al termine della fase relativa alla consacrazione delle ostie, dopo aver partecipato l'Eucarestia ma prima della distribuzione delle ostie consacrate ai fedeli, proceda ad una scrupolosa detersione delle proprie mani con soluzioni idroalcoliche. Il Cts raccomanda altres che, in assenza di dispositivi di distribuzione, le ostie dovranno essere depositate nelle mani dei fedeli evitando qualsiasi contatto tra le mani dell'officiante e le mani dei fedeli medesimi. In caso di contatto, dovr essere ripetuta la procedura di detersione delle mani dell'officiante prima di riprendere la distribuzione della Comunione. Il CTS ritiene auspicabile che la medesima procedura di detersione delle mani venga osservata anche dai fedeli prima di ricevere l'ostia consacrata. Rimane la raccomandazione di evitare la distribuzione delle ostie consacrate portate dall'officiante direttamente alla bocca dei fedeli".