Coronavirus, chiudono le piscine del santuario di Lourdes

Coronavirus, chiude santuario di Lourdes

A causa dell’emergenza dovuta al continuo dilagare del Coronavirus, anche il Santuario di Lourdes chiude al pubblico. Tutte le piscine saranno sbarrate a turisti, fedeli e pellegrini fino a data da destinarsi. Lo hanno comunicato tramite una nota diffusa alla stampa i responsabili del santuario francese, il terzo al mondo per affluenza. Attraverso il sito ufficiale è stata inoltre annunciata l’attivazione di una equipe di medici che ha iniziato a sorvegliare tutti i pellegrinaggi per evitare nuovi contagi.

Coronavirus, santuario di Lourdes chiude

“All’inizio della settimana, è stata istituita un’unità di vigilanza, che è in contatto quotidiano con le autorità sanitarie e la Prefettura degli Alti Pirenei per applicare le misure del Ministero della Salute. Di fronte alle numerose richieste che riceviamo, vogliamo ribadire che la nostra prima preoccupazione sarà sempre la sicurezza e la salute dei pellegrini e della comunità lavorativa del Santuario. Fino ad oggi, continuiamo ad accogliere pellegrinaggi, gruppi e individui. Per precauzione, le piscine sono state chiuse fino a nuovo avviso“. Questo ciò che è stato comunicato attraverso il sito ufficiale.

Partito dalla città cinese di Wuhan, il coronavirus si sta diffondendo in tutto il pianeta. L’Oms ha decretato l’emergenza globale. In Italia, terzo Paese più colpito dall’epidemia, la situazione si aggrava con il passare delle ore: sono oltre 1.000 i casi accertati al momento. Sono state registrate anche 29 vittime, e solo 50 pazienti sono guariti.