Coronavirus, Ciccozzi: "In Italia circolano sottotipi differenti"

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

"In Italia circolano sottotipi diversi di Sars-Cov-2: li stiamo studiando e tra poco li descriveremo in un lavoro scientifico". Ne dà notizia all’Adnkronos Salute Massimo Ciccozzi, responsabile dell’Unità di statistica medica ed epidemiologia molecolare dell’Università Campus BioMedico, autore di numerosi studi pubblicati sul nuovo coronavirus, tra i quali quello che ha individuato la mutazione che lo ha reso più contagioso. "Il virus di Covid-19 è mutato come fanno tutti i virus. Alcune mutazioni si sono conservate, come D614G che lo ha reso più contagioso, altre si perdono. Pochi giorni fa è uscito un lavoro su 'Nature' che ha fatto un esperimento in laboratorio proprio su questa mutazione, e fa piacere che finalmente anche altri colleghi lo riconoscano".

Insomma, "tutti i virus mutano, e questo sta continuando a farlo per adattarsi a noi", aggiunge Ciccozzi. Ma allora questo complicherà la ricerca sul vaccino? "Al momento penso proprio di no, anzi il vaccino ci darà una grande mano nei prossimi mesi", conclude l'esperto.