Coronavirus, in Cina chiudono gli ospedali provvisori: contagi in calo

Coronavirus Cina

Coronavirus, la Cina sembra essere in vantaggio sul virus. I contagi diminuiscono e chiudono gli ospedali. La notizia arriva direttamente da Wuhan da dove è partito il contagio da Covid-19.

Coronavirus, in Cina chiudono gli ospedali

Erano 16 gli ospedali allestiti per l’emergenza ed ora in attivo sono rimasti 14. Tra gli ospedali che hanno chiuso c’è Jianghan, un centro espositivo internazionale che per l’occasione è stato adibito ad ospedale.

Buone notizie quindi dalla Cina dove, i contagi nelle città sono diminuiti drasticamente. Dai dati che arrivano dal ministero della Sanità di Pechino sono morte altre 17 persone e dopo più di un mese e mezzo dall’esplosione del contagio si registrano 3136 morti e 80754 contagi.

La Cina fuori dall’incubo

Nella zona di Wuhan sono stati trattati 12mila casi e sono rimasti solo 100 pazienti ancora in cura che saranno trasferiti in ospedali deputati. Circolano nel web già le prime immagini degli infermieri del “Wuhan Livingroom” felici dopo aver chiuso la struttura domenica pomeriggio. Da oggi in poi tutte le strutture provvisorie verranno chiuse, in quanto i casi da trattare verranno inviati agli ospedali di appartenenza. Solo in condizioni necessarie, verranno riaperti i nosocomi temporanei.

La Cina, grazie all’efficienza degli ospedali, è riuscita a combattere il virus, ma anche grazie al buonsenso dei cittadini che hanno rispettato tutte le direttive del governo.