Coronavirus, Cina a connazionali: rinviate viaggi all'estero -2-

Fco

Roma, 28 gen. (askanews) - Pechino ha inoltre sospeso i viaggi organizzati in Cina e all'estero da ieri. L'epidemia di polmonite virale, innescata da un nuovo coronavirus apparso a dicembre a Wuhan, nel centro del Paese, ha già ucciso almeno 106 persone in Cina, con almeno 4.500 casi di contagio confermati. Circa cinquanta altri pazienti sono stati contagiati nel resto del mondo e una decina di Paesi sono stati colpiti dal virus, dall'Asia e dall'Australia all'Europa e al Nord America.

Molti stati hanno rafforzato le misure precauzionali ai loro confini. Allo stesso tempo, alle persone della provincia cinese di Hubei, epicentro dell'epidemia, è stato vietato di rimanere in Malaysia.