Coronavirus, in Cina diventa virale un videogioco che simula un’epidemia

Coronavirus videogioco epidemia

In concomitanza con la diffusione del coronavirus, il terribile virus che ha già contagiato milioni di persone, sul web cinese si diffonde anche il download di un videogioco in cui bisogna far propagare un virus letale nel mondo, battendo ogni record di scaricamento sul web. Il fatto è accaduto il 22 gennaio, proprio nei giorni in cui si apprendevano le prime notizie del contagio di un nuovo virus in Oriente. Gli abitanti della Cina hanno scaricato in massa Plague Inc., un playgame dove viene richiesto ai giocatori di sviluppare e diffondere un virus mortale a livello globale. La Bbc ha fornito i dati di vendita del videogioco, in cui viene riportato che, in occasione di nuove epidemie, si registra sempre un aumento delle vendite.

Coronavirus: videogioco che simula un’epidemia

In un comunicato, Ndemic Creations, la società responsabile di Plague Inc., dichiara: “Le persone cercano di saperne di più su come le malattie si diffondono e vogliono capire la complessità del diffondersi di un nuovo virus”. Sempre dal quartier generale, giunge il fatto che il gioco sia stato sviluppato in maniera realistica in modo da informare gli utenti sul tema trattato senza cadere in una spettacolarizzazione della tragedia. “Ad ogni modo non dimenticate che Plague Inc. è solo un gioco e non un modello scientifico e che l’attuale epidemia del coronavirus è una situazione molto reale che sta avendo ripercussioni sulle vite di un largo numero di persone”, hanno concluso da Ndemic Creations. Dal 2012, plague inc. è stato scaricato più di 120 milioni di volte ed è stata nominato più volte come gioco dell’anno.