## Coronavirus, Cina: "vicini alla vittoria", Xi Jinping a Wuhan

Mos

Roma, 10 mar. (askanews) - La vittoria sul coronavirus è "vicina". Così oggi i media di stato cinesi hanno sintetizzato la situazione che vede il numero di nuovi contagi ai livelli minimi, tanto che il presidente Xi Jinping ha fatto una cosa che finora non si era azzardato a realizzare: una visita e Wuhan, l'epicentro dell'epidemia.

L'arrivo di Xi a Wuhan ha un importante valore simbolico ed è stato trattato come un evento fondamentale dai media di stato cinese. Sull'agenzia di stampa ufficiale Xinhua è stato evidenziato come Wuhan sia il luogo "decisivo" nella battaglia contro il coronavirus. "Una vittoria a Wuhan è una vittoria per lo Hubei e una vittoria in Hubei è una vittoria per la Cina", ha spiegato la Xinhua in un commento, "La battaglia continua - si legge in un altro commento - ma la vittoria è vicina".

In effetti il bollettino odierno sui nuovi contagi è estremamente incoraggiante. A parte due contagi "di ritorno" (uno dalla Gran Bretagna e l'altro dalla Spagna via Hong Kong), si sono registrati solo 17 nuovi positivi, tutti esclusivamente a Wuhan. Purtroppo ci sono stati anche 17 decessi, tutti nella provincia di Hubei il cui capoluogo è Wuhan. (Segue)