Coronavirus, Claudio Pedrazzini positivo: è il primo parlamentare italiano

coronavirus claudio pedrazzini

Coronavirus, guarda la mappa in tempo reale

Il coronavirus ha raggiunto anche il Parlamento italiano: il primo membro ad essere stato contagiato è Claudio Pedrazzini, appartenente al gruppo Misto. Il tampone effettuato su di lui ha infatti dato esito positivo e, come da prassi, si sta cercando di individuare tutte le persone venute a contatto con lui.

Coronavirus: Claudio Pedrazzini positivo

Deputato alla Camera, Pedrazzini è originario di Lodi, zona dove probabilmente è avvenuto il contagio essendo una delle più colpite d’Italia. Di questo non si ha comunque ancora certezza né sono giunti dettagli da parte sua. Non appena ha ricevuto i risultati del suo test, ha provveduto a comunicarli a Montecitorio. Immediatamente gli uffici del palazzo hanno contattato i parlamentari che siedono negli scranni vicini ai suoi affinché prendessero le dovute precauzioni. A loro sarà infatti impedito di partecipare alla seduta prevista per mercoledì 11 marzo 2020.

Come prevedono i criteri stabiliti dal ministero della Salute, le autorità sanitarie competenti hanno identificato il perimetro dei contatti stretti di Pedrazzini. Non si esclude che anche su di loro il personale medico decida di fare un tampone per verificare se li abbia contagiati. Intanto il diretto interessato ha fatto sapere di stare bene e di avere soltanto qualche linea di febbre.

Il deputato è il primo parlamentare italiano con il coronavirus ma non l’unico politico. Qualche giorno prima infatti a dare notizia della sua positività era stato Nicola Zingaretti, seguito da Alberto Cirio. Anche Giovanni Toti e Giuseppe Conte avevano effettuato i test ma i loro avevano dato esito negativo.