Coronavirus, Codacons: rimborsare rette asili, scuole e mense

Red/Cro/Bla

Roma, 21 mar. (askanews) - Mentre si va verso una ulteriore proroga della chiusura delle scuole in tutta Italia come misura di contenimento del coronavirus, il Codacons scende in campo per tutelare i diritti di milioni di famiglie che hanno pagato rette per asili, mense e scuole e che potrebbero vedersi richiedere nuovi pagamenti per le prossime settimane, anche se il servizio non sarà erogato. "A fronte di un servizio pagato e non usufruito, si configura il diritto in capo alle famiglie con figli di chiedere e ottenere il rimborso di quanto versato per rette e mense di asili nido o scuole private, proporzionale al periodo di chiusura degli istituti - spiega il presidente Carlo Rienzi - L'inevitabile proroga della chiusura delle scuole che sarà decisa a breve legittima inoltre i genitori a non versare altre somme per rette e costi vari relativi al periodo in cui gli istituti non erogheranno servizi. Qualsiasi pretesa in tal senso da parte delle strutture scolastiche sarebbe illegittima e, pertanto, nulla". Proprio per aiutare milioni di famiglie a far valere i propri diritti, il Codacons ha pubblicato sul proprio sito internet il modulo con cui i genitori possono chiedere il rimborso delle rette di scuole e asili per i periodi di chiusura delle strutture. Ovviamente non ci dimentichiamo di migliaia di asili privati che versano in situazione di difficoltà e che potrebbero essere costretti a chiudere a causa dell'emergenza coronavirus - afferma il Codacons - In loro favore chiediamo al Governo di varare sussidi e misure di sostegno in grado di consentire loro la prosecuzione delle attività una volta terminata l'emergenza sanitaria.