Coronavirus: Coldiretti Venezia, servono strumenti di tutela del reddito

Coronavirus: Coldiretti Venezia, servono strumenti di tutela del reddito

Venezia, 26 feb. (Adnkronos) – "Purtroppo piove sul bagnato e le conseguenze per il contenimento e la gestione dell’emergenza epidemiologica dovuta al Coronavirus stanno già provocando delle problematiche preoccupanti per il settore agricolo. Non fosse altro che le aziende agricole sono già provate dall’andamento climatico anomalo che sconvolge i ritmi naturali dei raccolti e favorisce la presenza dei parassiti alieni come la cimice asiatica che con le alte temperature sopravvive e prolifera, ora gli agricoltori devono fare i conti anche con l’emergenza coronavirus", sottolinea Coldiretti Venezia.

"La diffidenza per non dire panico della gente che non esce di casa e non frequenta i mercati dei produttori, le disdette di prenotazioni e blocco delle attività agrituristiche, apprezziamo l’intervento della ministra Teresa Bellanova che ieri ha scritto al Presidente del Consiglio Conte e al Ministro della Salute Speranza facendo presente che il settore agricolo è in forte difficoltà – ha puntualizzato il presidente di Coldiretti Venezia Andrea Colla – E’ pertanto necessario prevedere anche per il settore agricolo strumenti di tutela del reddito come la sospensione delle rate dei mutui e del pagamento dei contributi ed una prima dotazione per il ristoro dei danni subiti dalle aziende per far si che non sia del tutto compromessa l’attività economica".

"Nel frattempo ci preme di fare un appello affinchè la gente continui a consumare prodotti agricoli stagionali, non sussistono infatti rischi di trasmissione del virus attraverso alimenti e imballaggi", conclude.