Coronavirus, Coltorti (M5s): rilancio parta da sblocco opere

Pol-Afe

Roma, 18 mar. (askanews) - "Con il decreto Cura-Italia il governo ha dato risposte immediate a imprese e famiglie per affrontare questa delicatissima fase d'emergenza. E' chiaro che la nostra economia è chiamata a una sfida complicatissima a causa dello stop forzato di tantissime attività, nella speranza di poter ripartire presto. Quando questo sarà possibile, però, sarà importante farsi trovare pronti. Il M5s ha già presentato attraverso il viceministro delle Infrastrutture Cancelleri un imponente piano di rilancio per far ripartire nuovi investimenti nel campo delle opere pubbliche. Sbloccare opere già finanziate da Anas e Rete Ferroviaria Italiana, per un totale di 109 miliardi, è indubbiamente una potenziale 'scossa' per rimettere al lavoro tantissime imprese ora ferme e per 'muovere' in maniera forte l'economia. Purtroppo la burocrazia ha letteralmente impigliato negli anni questi finanziamenti: troppi cantieri sono rimasti fermi ed altri non hanno mai aperto. Un'inversione di rotta è possibile, come il M5s ha già illustrato nel dettaglio. Siamo certi che su questo fronte si potrà avere ampia convergenza, non soltanto nella maggioranza che già lavora unita per raggiungere l'obbiettivo, ma anche nell'opposizione". Così in una nota Mauro Coltorti (M5s), presidente della commissione Lavori Pubblici del Senato.