Coronavirus, comandante Princess: "Spero presto a casa"

webinfo@adnkronos.com

"Spero di tornare presto a casa". L'auspicio è del comandante della Diamond Princess, Gennaro Arma, la nave da crociera dove è scoppiata un'epidemia di coronavirus e bloccata al porto di Yokohama, in Giappone, dallo scorso 5 febbraio. A riferire le parole del comandante Arma, originario di Meta, in Campania, è sua moglie, Mariana Gargiulo, intervistata dall'Adnkronos. 

"Mio marito sta bene, è ancora a bordo". Prima di scendere dalla nave attenderà "lo sbarco di alcuni membri dell'equipaggio. Si aspetta che la nave sia completamente vuota", afferma Gargiulo, precisando che "se tutto va bene" il comandante Arma scenderà dalla Diamond Princess "tra un paio di giorni". A quel punto inizierà il suo periodo di quarantena. 

"La verità è che è stanco", prosegue la donna che risponde da Sant'Agnello, il comune della penisola sorrentina dove la coppia risiede con il loro figlio. Gargiulo sottolinea che suo marito non si è mai pentito della scelta di non abbandonare la nave. "No assolutamente, è il suo mestiere", replica. 

Alla domanda su come viva questa situazione, la donna spiega di "essere preoccupata per il caos che si è creato" intorno alla nave da crociera, ma di aver vissuto sostanzialmente "bene" la vicenda. "Sono serena perché so che mio marito sta bene", afferma.