Coronavirus, altri 54 morti in Gran Bretagna: vittime sono 335

webinfo@adnkronos.com

Nel Regno Unito sono stati registrati nelle ultime 24 ore altri 54 decessi da coronavirus. Lo hanno riferito le autorità sanitarie britanniche. Il totale delle vittime nel Paese è ora di 335 morti.  

Il ministro britannico della Salute, Matt Hancock, ha avvertito i cittadini che "molto presto" potrebbero essere imposte misure più severe, come il confinamento a casa o il divieto di spostarsi, se la popolazione non rispetterà le misure di contenimento per il coronavirus.  

Le esortazioni di Hancock, citate da diversi media, arrivano mentre i principali quotidiani britannici titolano sulla minaccia del governo di chiudere tutti in casa se non si rispettano le regole. "24 ore per evitare un lockdown completo", scrive a tutta pagina il 'Daily Telegraph', "Minaccia di coprifuoco per fermare il virus" titola il 'Times', mentre i principali quotidiani pubblicano le foto delle migliaia di britannici che hanno affollato le strade delle città e i parchi durante il weekend.  

Il governo britannico ha deciso ieri di inviare lettere e messaggi sui cellulari a 1,5 milioni di persone considerate più a rischio per il coronavirus, chiedendo loro di rimanere chiusi in casa.