Coronavirus: confermato negli Usa il primo contagio da uomo a uomo

coronavirus-usa

Mentre in Italia il Premier Giuseppe Conte ha annunciato i primi due casi di coronavirus accertati in una coppia di turisti cinesi a Roma, dagli Usa arriva la conferma del primo contagio da uomo a uomo per il temuto virus cinese. A darne la notizia è il Centers for Disease Control and Prevention, che ha dichiarato come il primo contagio avvenuto dentro gli Stati Uniti abbia colpito il marito della donna di Chicago tornata da Wuhan e ammalatasi qualche giorno fa.

Coronavirus: contagio uomo a uomo negli Usa

Stando a quanto affermato da Robert Redfield, direttore del Centers for Disease Control and Prevention: “La seconda persona in Illinois che risulta positiva al test del nuovo coronavirus è un residente di Chicago ed è il coniuge del primo caso confermato in Illinois. Tuttavia le autorità federali hanno sottolineato come attualmente il rischio di contagio per la popolazione americana sia piuttosto basso.

Il medico capo dello Stato dell’Illinois Jennifer Layden ha inoltre affermato che le condizioni dell’uomo sono al momento stabili, ma che il suo quadro clinico è aggravato da condizioni di salute patologiche pregresse. Con questo caso il numero delle persone contagiate dal coronavirus negli Stati Uniti sale a sei, anche se finora non è stato riscontrato nessun decesso al di fuori dalla Cina.

Le conseguenze per l’economia

Durante un briefing con i giornalisti tenutosi a Washington, il portavoce del Fondo Monetario Internaizonale Gerry Rice ha dichiarato come al momento non sia possibile valutare le conseguenze dell’epidemia di coronavirus sull’economia mondiale: “È ancora troppo presto per quantificare gli effetti dell’epidemia di coronavirus sull’economia globale”.