Coronavirus: Confindustria Siracusa, 'rinvio adempimenti fiscali aziende'

Coronavirus: Confindustria Siracusa, 'rinvio adempimenti fiscali aziende'

Palermo, 21 mar. (Adnkronos) – "La crisi economica causata dall’emergenza epidemiologica da Covid-19 si tradurrà  anche in una drastica riduzione di fatturato con conseguenze negative sulla liquidità delle imprese. Occorre che il Governo estenda subito il rinvio degli adempimenti fiscali e contributivi anche alle aziende con fatturato superiore ai due milioni di euro". A dirlo è il presidente della sezione Metalmeccanici di Confindustria Siracusa, Giovanni Musso, per il quale un’altra misura che deve essere prevista immediatamente è "lo smobilizzo dei crediti Iva accumulati dalle aziende, destinando maggiori risorse per la gestione e lavorazione delle pratiche di rimborso, per ridurne i tempi, tenuto conto dell’esigenza di maggiore liquidità e delle difficoltà congiunturali delle imprese".

 "Molte aziende del settore delle costruzioni e delle costruzioni di impianti industriali – spiega il presidente delle imprese metalmeccaniche di Confindustria Siracusa – accumulano elevatissimi crediti di imposta perché fatturano in regime di split payment ad aziende quotate inserite nell'indice Ftse Mib della Borsa Italiana (Eni, Saipem, Snam, Enel, Terna). Velocizzare i rimborsi significa aumentare la liquidità delle imprese senza pagare alcun onere finanziario. Questa disponibilità finanziaria – conclude Musso – contribuirà, insieme alle altre misure che il governo si appresta a varare,  a far traghettare le aziende verso orizzonti economici più tranquilli".