Coronavirus: Conflavoro a Musumeci, 'Dpi anche a chi tratta rifiuti speciali ospedalieri'

Coronavirus: Conflavoro a Musumeci, 'Dpi anche a chi tratta rifiuti speciali ospedalieri'

Palermo, 26 mar. (Adnkronos) – "Servono dispositivi di sicurezza e tamponi anche per il personale delle aziende che operano nel settore dei rifiuti speciali e sono in prima linea, nelle strutture sanitarie siciliane, per fronteggiare l’emergenza Coronavirus". A lanciare l’appello sono il presidente e il responsabile regionali Ambiente e territorio di Conflavoro Pmi Sicilia, confederazione nazionale di piccole e medie imprese, Giuseppe Pullara e Davide Romeo. In rappresentanza di Ruambiente e Ambieco hanno chiesto al governatore Nello Musumeci di sollecitare la fornitura di questi dispositivi per non dover interrompere i servizi essenziali per le Asp siciliane.   Non solo rifiuti speciali, anche sgombero per creare nuovi posti letto. "La richiesta è anche più urgente – dicono Pullara e Romeo – in considerazione del fatto che tali aziende, in queste ore, sono impegnate, non solo nell’ordinario smaltimento dei rifiuti speciali ospedalieri, ma anche nello sgombero straordinario di accumuli di rifiuti pericolosi e obsoleti da alcuni locali da destinare a nuovi posti di degenza. Abbiamo la necessità di essere forniti delle mascherine ffp 2 e ffp3, che non riusciamo a reperire, e di effettuare anche per questi operatori il tampone per il Covid-19".