Coronavirus, contagi azzerati entro fine marzo in Cina: le previsioni

coronavirus cina contagi fine marzo

La stima di uno degli esperti della commissione sanitaria nazionale cinese sono incoraggianti. Da quanto si apprende, infatti, i nuovi contagi da coronavirus in Cina potrebbero azzerarsi entro la fine del mese di marzo. Stando ai numeri, ogni giorno (da quasi una settimana) la Cina sta registrando un calo dei casi che si fermano a circa 150 unità giornaliere. Ciò significa che se il trend seguisse questo andamento, i nuovi contagi potrebbero persino arrivare a zero. La previsione dell’esperto Zhang Boli riguarda l’intera Cina, anche la zona dell’Hubei, epicentro del focolaio di Covid-19.

Coronavirus Cina: contagi fine marzo

Si apre uno scenario incoraggiante per la Cina. nonostante il numero dei casi abbia superato le 80 mila unità, pare che giornalmente si registrino sempre meno pazienti infetti. Zhang Boli, della commissione sanitaria cinese, ha stimato che il numero dei nuovi contagi in Cina potrebbe tendere a zero verso la fine di marzo. A confermare l’ipotesi sarebbero proprio i dati: ogni giorno, da una settimana a questa parte, in Cina si registrano meno di 150 contagi.

Anche la rivista People’s Daily ha rivelato che in molte regioni della Cina, al di fuori dell’Hubei dove si trova Wuhan, hanno registrato un arresto del numero dei contagi. Il tutto già dalla fine del mese di febbraio. Pare quidni che il trend possa portare al superamento dell’epidemia entro il 31 marzo 2020.

Le misure che ha adottato al Cina, tra cui le sospensioni dei trasporti, i blocchi delle città e l’estensione delle festività di Capodanno, sembrano dare i loro frutti. Se tutto procede secondo le stime, quindi, il Paese dovrebbe riuscire a superare il contagio da Covid-19.