Coronavirus: vittime, contagi e tutte le news in tempo reale

Primo Piano
·8 minuto per la lettura

DATI DI SABATO 28 NOVEMBRE - Nuovi casi: 26.323 | Nuovi tamponi eseguiti: 225.940 (+3.137 rispetto a ieri) | Attualmente positivi: 789.308 (+ 1.415) di cui 3.762 in terapia intensiva (-20), 33.299 ricoverati con sintomi (-385), 752.247 in isolamento domiciliare | Guariti: 720.861 (+24.214) | Decessi: 54.363 (+686) | La mappa interattiva dei contagi | AUTOCERTIFICAZIONE - Scaricala qui

NUOVI CONTAGI/PERSONE SOTTOPOSTE A TAMPONE: L’ANDAMENTO

LE NOTIZIE DI SABATO 28 NOVEMBRE

Ore 23.02 - Cabina di regia per i fondi del Recovery, all'Anac il coordinamento

Ore 22.38 - Croazia: moglie positiva, premier in isolamento | Il premier croato Andrej Plenkovic è stato costretto a mettersi in isolamento dopo che sua moglie è risultata positiva al Covid. Lo ha annunciato il portavoce del governo.

Ore 21.51 - Possibile riduzione graduale della Dad a dicembre | Potrebbe avviarsi una riduzione graduale della didattica a distanza per le superiori già da dicembre, forse dal 14, nelle zone a basso contagio. E' l'ipotesi su cui si starebbe discutendo nel governo e che sarebbe caldeggiata in particolare da M5s e Iv.

Ore 21.46 - Viaggi di Natale, cosa aspettarsi | La questione degli spostamenti tra le Regioni, col rientro a casa per Natale, resta il principale nodo che il governo deve sciogliere in vista del prossimo Dpcm. L’idea è di avere un'Italia quasi tutta gialla per metà dicembre, il che vorrebbe dire libertà di spostamento: una mobilità che però potrebbe fare da moltiplicatore ai contagi come successe a Ferragosto.

Ore 21.26 - Recovery Fund: ipotesi regia Chigi-Mef-Mise più 6 manager | Per la gestione dei fondi Ue per far ripartire l’Italia (circa 209 miliardi di euro), si va verso una cabina di regia allargata. Il nuovo organismo dovrebbe essere composto da premier, ministri del Tesoro e Sviluppo e 6 manager. Amendola resterebbe delegato ai rapporti con l’Ue.

VIDEO - Oms chiede cautela, preoccupazione per gli allentamenti del Natale

Ore 21.09 - Visoni e virus, l'incredibile pasticcio danese

Ore 20.34 - Bonaccini: “Penso scuola aprirà ai primi di gennaio” | Sul fronte scolastico, alla luce dell'emergenza coronavirus, "penso che si aprirà ai primi di gennaio perché la quasi totalità delle regioni preferisce così". Lo ha detto il presidente dell'Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini.

Ore 19.53 - Francia, il bollettino di oggi | Sono 12.580 i nuovi casi di Covid in Francia nelle ultime 24 ore, secondo il sito della Sanità del governo, per un tasso di positività dei tamponi pari all'11,4%.

Ore 19.10 - Virologo tedesco: “Il coronavirus che circola arriva dal Nord Italia” | Il virus che circola nel mondo sarebbe una pericolosa variante comparsa in realtà solo nel nord Italia: è la teoria del virologo Alexander Kekulé, che accusa Roma di aver gestito male l’emergenza, ignorando gli “insegnamenti” di Wuhan.

VIDEO - Covid, la mutazione italiana è molto più contagiosa

Ore 18.58 - Campania, Dad fino al 7/12 dalla seconda elementare | Le classi dalla seconda alla quinta elementare e la prima media, in Campania, proseguono con la didattica a distanza fino al 7 dicembre prossimo. La decisione arriva al termine di una riunione dell'Unità di Crisi e sarà contenuta in un'ordinanza del presidente della Regione, Vincenzo De Luca.

LEGGI ANCHE: Nuovo dl ristori (bozza): rinvio scadenze cartelle e aiuti

Ore 18.36 - Governo orientato ad aprire le scuole il 7 gennaio | Tutti in classe dal 7 gennaio. E' l'orientamento prevalente nel governo, in vista del varo del nuovo Dpcm.

LEGGI ANCHE: La nuova ordinanza della regione Sicilia

Ore 18.12 - Infermiera foto simbolo: "Preoccupatevi di non fare il Natale in ospedale"

Ore 17.32 - Covid, pediatri: "Solo 8% bambini trasmette il virus" | Solo l’8% dei bimbi trasmette il nuovo coronavirus. Il dato emerge da un’ampia rassegna di studi internazionali sulla contagiosità, presentata da Sitip (Società italiana di infettivologia pediatrica).

LEGGI ANCHE: In Italia scende il rapporto positivi/tamponi

Ore 16.54 - Il bollettino di oggi in Italia: calano nuovi casi e decessi | Sono 26.323 i nuovi contagi nelle ultime 24 ore in Italia, 686 le vittime. 225.940 i tamponi processati (circa 3.000 più di ieri). Le terapie intensive calano di 20 unità. Scendono anche i ricoveri. I guariti in un giorno aumentano di 24.214 unità (in totale sono 720.861). Le Regioni più colpite sono Lombardia, Veneto, Emilia-Romagna e Campania.

I dati del 28 novembre (Ministero della Salute)
I dati del 28 novembre (Ministero della Salute)

Ore 16.47 - Campania, scuole chiuse fino al 7 dicembre | Le scuole restano chiuse fino al 7 dicembre in Campania, dove è ancora in vigore la zona rossa. Il presidente De Luca pronto a firmare l'ordinanza.

LEGGI ANCHE - Campania, il bollettino di oggi

Ore 16.45 - Piemonte, "seconda e terza media in dad": l'ordinanza | "Riaprire in sicurezza per non chiudere fra un mese". Così il presidente del Piemonte, Alberto Cirio, spiega la decisione, contenuta nell’ordinanza firmata poco fa, di confermare la didattica a distanza anche per la seconda e terza media.

Ore 16.38 - “Le Regioni non sanno che vaccino sarà scelto, rischio ritardi”

LEGGI ANCHE: Campania, i medici contro De Luca

GUARDA ANCHE - Von der Leyen: “Con le giuste riforme l’Italia ripartirà”

Ore 16.06 - Balzanelli: “Ho avuto Covid, troppi morti perché a casa” | "L'alta mortalità è correlata al fatto che intercettiamo troppo tardi i pazienti, li teniamo troppo a casa con terapie blande. Quando arrivano in ospedale il loro organismo è deteriorato". E’ il racconto del presidente del 118 Mario Balzanelli.

LEGGI ANCHE: Nuovo Dl Ristori (bozza): a chi va il bonus da mille euro

Ore 15.35 - Protesta anti-lockdown, scontri con la polizia a Londra | Scontri nel centro di Londra tra la polizia e i manifestanti che protestano contro le misure anti-contagio imposte dal governo. Le forze dell'ordine hanno tentato di disperdere i dimostranti sostenendo che la protesta fosse illegale in base al divieto di assembramenti.

Ore 15.15 - Lazio, Zingaretti: "Curva cala" | Il punto della situazione sanitaria nella Regione da parte del governatore.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, ecco cosa incide su mortalità

Ore 14.40 - Valle d'Aosta, presidente Regione chiede a Speranza revisione zona rossa | Il presidente della Regione Valle d'Aosta, Erik Lavevaz, chiede con una lettera al ministro della Salute Speranza, "di rivedere - per evidenti errori di calcolo - la classificazione" della Regione, attualmente in zona rossa.

Ore 14.05 - Veneto, il bollettino di oggi

Ore 13.40 - Inter, niente Sassuolo per Brozovic: è debolmente positivo | Il comunicato pubblicato dal club nerazzurro.

Ore 13.20 - Von der Leyen: "In Italia servono riforme e investimenti" | "Next generation Eu (il Recovery fund) porterà un'ondata senza precedenti di investimenti pubblici per l'economia italiana, ma questo solo se l'Italia entra in gioco, con volontà nell'apportare riforme e un approccio strategico negli investimenti". Così la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, nel suo intervento alla Bocconi.

Ore 12.50 - Locatelli, avvertimento sulle festività | "Sarà un Natale diverso, il primo e auspicabilmente l'ultimo grazie ai vaccini. Tutto quello che eravamo abituati a vedere a Capodanno non potrà avere corso, è inimmaginabile e incompatibile". Lo ha detto il presidente del Consiglio Superiore di Sanità Franco Locatelli.

LEGGI ANCHE: Shock a Nocera per Veronica Stile, morta a 33 anni con il Covid

Ore 12.15 - Iss: "Se ci rilassiamo curva riparte in 1-2 settimane" | "L'errore peggiore che possiamo fare in questa fase è quello di rilassarci, se allentiamo l'attenzione in una o due settimane la curva riparte". Lo ha detto il Presidente dell'Istituto Superiore di Sanità Silvio Brusaferro.

Ore 11.40 - Ancora rischio alto in 9 Regioni | "Tutte le Regioni tranne due o tre restano ancora a rischio alto. Nove in particolare sono a rischio alto da più di tre settimane e il loro sforzo rischia di essere troppo prolungato". Lo ha detto il Presidente dell'Istituto Superiore di Sanità, Silvio Brusaferro.

LEGGI ANCHE: Covid e Natale, Brusaferro: "No spostamenti e cenoni”

Ore 11.25 - Iss, sale età mediana positivi | "L'età mediana è in leggera crescita, questa settimana intorno ai 48 anni. Questo segnala che persone più anziane contraggono l'infezione, ed è un fenomeno che dobbiamo contrastare il più possibile". Lo ha detto il Presidente dell'Istituto Superiore di Sanità, Silvio Brusaferro.

Ore 11.10 - Iss, curva decresce ma alcune regioni ancora indietro | "La curva sta decrescendo. Ma la situazione è un po' a metà. Ci sono delle Regioni dove negli ultimi 15 giorni c'è una decrescita e alcune che invece mostrano una crescita. Abbiamo ancora un'incidenza piuttosto elevata, 321 casi per 100mila nei 7 giorni". Lo ha detto il Presidente dell'Istituto Superiore di Sanità, Silvio Brusaferro, nel punto stampa sul Monitoraggio Regionale della Cabina di Regia.

Ore 10.55 - Nuovo record in Russia | I casi di Coronavirus in Russia sono cresciuti di 27.100 unità nelle ultime 24 ore, segnando un nuovo record, fino a raggiungere le 2.242.633 infezioni totali. I decessi sono stati invece 510, rispetto ai 496 segnalati il giorno prima. In totale i morti sono 39.068.

LEGGI ANCHE: "Tredicesima 2020 più leggera causa Covid"

Ore 10.20 - Natale, le linee guida del Cts | Le indicazioni del Comitato tecnico scientifico in vista del nuovo Dpcm sulle festività.

VIDEO - Vacanze sulla neve, perché sono pericolose

Ore 10 - Vaccino Covid, Garattini: "A gennaio? Improbabile" | Le previsioni del presidente dell'Istituto Mario Negri di Milano sulla somministrazione del vaccino anti-Covid.

Ore 9.35 - Germania, 21.695 nuovi casi e 379 morti | Gli ultimi dati dell'Istituto Robert Koch.

Ore 9.25 - Afp, superati 400 mila morti in Europa | L'Europa è la seconda area più colpita al mondo dalla pandemia con 400.649 morti in totale (per 17.606.370 infezioni), dietro all'America Latina e ai Caraibi (444.026 morti, 12.825.500 casi). E' quanto risulta dal conteggio di Afp.

Ore 9 - Lombardia, Piemonte e Calabria passano da zona rossa ad arancione: cosa cambia | Da domani, domenica 29 novembre, le tre Regioni cambiano fascia. Ci si potrà spostare all’interno del proprio Comune senza autocertificazione, ma sempre rispettando le limitazioni notturne di orario (le 22). Riaprono i negozi, ma non i bar e i ristoranti. Sempre fermi anche cinema, teatri, palestre e piscine. Tornano in classe gli studenti di seconda e terza media. Sicilia e Liguria entrano invece in zona gialla.

VIDEO - Dpcm: quali sono le regole per la zona arancione?

Ore 8.50 - Los Angeles vieta raduni al di fuori famiglia | La contea di Los Angeles ha varato un nuovo decreto in cui invita la popolazione a rimanere in casa e vieta a partire da lunedì ogni raggruppamento di persone, pubblico o privato, al di fuori del singolo nucleo familiare.

LEGGI ANCHE - Nuovo Dpcm Natale: le misure su spostamenti, ristoranti e coprifuoco

VIDEO - Dpcm: quali sono le regole per la zona gialla?