Coronavirus: vittime e contagi. Le news in tempo reale

Primo Piano
·9 minuto per la lettura

DATI DI DOMENICA 17 GENNAIO - Nuovi casi: 12.545 | Tamponi: 211.078 (-49.626) | Positivi: 553.374 (-4.343) | Terapia intensiva: 2.503 (-17) | Ricoveri in altri reparti: 22.757 (-27) | Guariti: 1.745.726 (+16.510) | Decessi: 82.177 (+377) | Mappa | Tasso di positività | SONDAGGIO: Ti vaccinerai? | VACCINO, DOMANDE E RISPOSTE

LE NOTIZIE DI DOMENICA 17 GENNAIO IN TEMPO REALE

Ore 20.35 - Abruzzo, confermata la circolazione di due varianti | Ci sono la variante inglese del Covid e un'altra già nota in Europa all'origine di numerosi contagi accertati in Abruzzo dal dicembre 2020. L'Istituto superiore di sanità ha confermato quanto già emerso dagli accertamenti del Laboratorio di genetica molecolare dell'Università di Chieti. Il numero complessivo dei casi sarebbe però maggiore. Sono infatti stati individuati 51 contagi per la provincia di Chieti riconducibili alla variante inglese.

Ore 20.28 - Boccia: "Lombardia? Numeri decisi insieme. Rispettiamoli" | "Ho sentito Fontana poco fa. Ci sentiamo continuamente. Il Paese non può ripartire senza la Lombardia. Ripartiremo insieme. Quei numeri sono numeri che abbiamo condiviso insieme, quindi rispettiamoli e ripartiremo insieme". Così ministro per gli Affari regionali, Francesco Boccia, a Che tempo che fa.

Ore 20.13 - Moratti: “Speranza sospenda zona rossa per 48 ore in Lombardia” | E' quanto chiede il vicepresidente della regione Letizia Moratti al ministro della Salute. "La revisione sollecitata per martedì potrà essere molto più puntuale e oggettiva e dimostrare il minor grado di rischio della Lombardia”.

GUARDA ANCHE - Fontana: “Letizia Moratti nuovo assessore al welfare”

Ore 19.54 - Vaccini: Fvg, dal 19/1 inoculati solo richiami | Dal 19 gennaio in Friuli Venezia Giulia "proseguirà il piano di vaccinazione solo per chi ha in programma la somministrazione della seconda dose, mentre verranno posticipate le vaccinazioni di chi si sottopone per la prima volta finché non vi sarà garanzia sui flussi di consegna dei vaccini". Lo annuncia il vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi.

LEGGI ANCHE: Pfizer riduce fornitura vaccino, le regioni più penalizzate

Ore 19.00 - Aggiornamento vaccino Italia, 1.123.021 somministrazioni | Sono 1.123.021 le persone finora vaccinate contro il Covid in Italia, 703.542 donne e 419.479 uomini. Hanno ricevuto il vaccino 831.823 operatori sanitari, 189.810 unità di personale non sanitario, 101.388 ospiti di strutture residenziali. Somministrato sinora a livello nazionale il 79,7% delle dosi consegnate (1.408.875).

Ore 18.39 - Terapie intensive al 29%, sotto la soglia critica | È del 29% la percentuale dei posti letto occupati nelle terapie intensive in Italia. È quanto si evince dal grafico dell’Agenas, Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali. Scende dunque al di sotto della soglia critica fissata al 30%.

LEGGI ANCHE: Morto per Covid Phil Spector, il produttore ribelle

Ore 18.16 - Michel è favorevole al passaporto vaccinale in Ue | Il presidente del Consiglio Ue Charles Michel è favorevole all'introduzione di una sorta di 'passaporto vaccinale' per tornare a viaggiare liberamente. "E' un dibattito molto pertinente e lo inizieremo la prossima settimana", al Consiglio europeo del 21 gennaio.

Ore 17.48 - Lombardia maggior numero casi in 24h, Sicilia seconda | Le regioni con il maggior numero di tamponi giornalieri positivi, secondo i dati del ministero della Salute, sono: Lombardia 1.603, Sicilia 1.439, Emilia Romagna 1.437, Veneto 1.369, Lazio 1.243, Puglia 908, Campania 891.

Ore 17.40 - Il bollettino di oggi | Sono 377 i morti nelle ultime 24 ore, 12.545 i nuovi contagi su 211.078 tamponi. Ieri i test erano stati 260.704. Il tasso di positività è al 5,9%, in calo rispetto al 6,3% di sabato (-0,4%), calcolando sia i test molecolari, sia gli antigenici rapidi. Sono in calo di 17 unità i pazienti in terapia intensiva, nel saldo giornaliero tra ingressi e uscite, secondo i dati del ministero della Salute.

I dati del 17 gennaio (Ministero della Salute)
I dati del 17 gennaio (Ministero della Salute)

Ore 17.30 - In Gran Bretagna 38.598 nuovi casi | La Gran Bretagna registra 38.598 nuovi casi in 24 ore. Sabato erano stati 41.346. I nuovi morti sono 671.

Ore 17.16 - Arcuri: "Meglio stesso vaccino per prima dose e richiamo" | "E' davvero sconsigliabile utilizzare un tipo di vaccino anti-Covid per la prima dose e uno diverso per la seconda". Lo ha detto il commissario per l'emergenza, Domenico Arcuri, aggiungendo che "se ci si vaccina con Pfizer è consigliabile che la dose di richiamo la si faccia con lo stessa vaccino. Il termine di intervallo di tre settimane fra prima e seconda dose pensiamo che sia bene rispettarlo".

GUARDA ANCHE - Vaccini, Arcuri: “Coinvolgimento medici di base”

LEGGI ANCHE: Gina Lollobrigida: "Domani mi faccio vaccino"

Ore 16.57 - Viminale: 81mila persone controllate, 1.336 sanzioni | Ben 80.970 persone sono state sottoposte ieri a controlli di polizia nell'ambito del rispetto delle misure anti Covid. Quelle sanzionate sono state 1.336, 13 le denunce. I controlli hanno riguardato anche 13.130 attività/esercizi commerciali, con 83 titolari sanzionati e 52 chiusure. Lo rende noto il Viminale su Twitter.

LEGGI ANCHE: Solo in 6 regioni non ci saranno tagli nella distribuzione del vaccino Pfizer

Ore 16.30 - Tennis, Australian Open: altri 25 giocatori in quarantena | Sale a 72 il numero dei giocatori e giocatrici costretti a stare in quarantena, per due settimane, nelle loro camere di albergo in attesa di giocare gli Open d'Australia. Ai 47 bloccati finora se ne sono aggiunti altri 25, secondo quanto hanno fatto sapere le autorità locali, che hanno viaggiato su un volo da Doha a Melbourne con un passeggero positivo.

Ore 16.17 - Principe William: “Orgoglioso miei nonni si siano vaccinati” | "I miei nonni si sono vaccinati e sono molto orgoglioso che lo abbiano fatto". Lo ha detto il principe William in una videochiamata con il personale sanitario impegnato in prima linea con il programma di vaccinazioni in corso nel Regno Unito.

GUARDA ANCHE - Cavalieri (Ema): “Assestamenti nella produzione Pfizer”

Ore 15.48 - Gb, allarme ospedali: un ricovero ogni 30 secondi | In Gran Bretagna viene ricoverato un paziente Covid "ogni 30 secondi". Lo ha detto il direttore del Servizio sanitario britannico, Sir Simon Stevens.

Ore 15.15 - Valle d’Aosta, 18 nuovi casi | In Valle d'Aosta nelle ultime 24 ore in Valle d'Aosta sono stati registrati 18 nuovi casi di positività al coronavirus - a fronte di 52 persone sottoposte a tampone - e c'è stato un decesso. E' quanto si legge nel bollettino della Regione Valle d'Aosta in base ai dati forniti dall'Usl.

LEGGI ANCHE: Lo spot di Giuseppe Tornatore per la campagna vaccinale

Ore 14.22 - Arcuri: “Meglio stesso vaccino per prima dose e richiamo” | “E' davvero sconsigliabile" utilizzare un tipo di vaccino anti-Covid per la prima dose e uno diverso per la seconda. Lo ha detto il commissario per l'emergenza, Domenico Arcuri, intervistato a Domenica In su Rai1. "Se ci si vaccina con Pfizer e' consigliabile che la dose di richiamo la si faccia con lo stessa vaccino.

Ore 13.29 - Cts: “Nessun rinvio, scuola può tornare in presenza” | Le scuole superiori possono tornare in presenza nella misura del 50% e fino al 75% come previsto dal Dpcm del 14 gennaio. Se qualche presidente di regione decidesse diversamente, "se ne assume la responsabilità". È questo, secondo quanto si apprende, il parere degli esperti del Comitato tecnico scientifico che si sono riuniti d'urgenza questa mattina dopo la richiesta del governo.

Ore 12.30 - Veneto, già 200 classi in quarantena | E’ questo il numero di classi sottoposte a quarantena in Veneto per positività di uno o più studenti, effetto 10 giorni dopo la ripresa dalle vacanze di Natale, dell'ordinanza della Regione che ha cambiato la gestione dei casi positivi a scuola. Gli studenti in isolamento sono oltre 4mila.

LEGGI ANCHE - Covid e varianti, come reagisce chi è già stato contagiato: lo studio italiano

Ore 12.20 - Sei regioni senza tagli da Pfizer | Abruzzo, Basilicata, Marche, Molise, Umbria e Valle d'Aosta sono le uniche regioni che non avranno tagli nella distribuzione dei vaccini Pfizer-BioNTech. E' quanto emerge dalla ripartizione delle dosi (considerate oramai su 6 ogni fiala e non più 5) resa nota dall'ufficio del Commissario straordinario Domenico Arcuri.

Ore 12.05 - Arcuri: “Pfizer ha ridotto di 165mila dosi” | La Pfizer ha ridotto di circa 165 mila dosi il nuovo invio di vaccini. Lo rende noto l'ufficio stampa del Commissario Straordinario per l'emergenza, Domenico Arcuri, in un comunicato in cui si ribadisce che la decisione di Pfizer è stata "unilaterale".

VIDEO - Arcuri: “Tuteleremo gli italiani”

Ore 11.42 - Austria, nuovo lockdown fino a febbraio | L'Austria prolunga il lockdown nazionale fino al 7 febbraio, a causa della cosiddetta variante inglese del coronavirus, e inasprisce alcune misure. Lo ha annunciato il cancelliere Sebastian Kurz in una conferenza stampa.

Ore 11.15 - Spallanzani, via al richiamo per seconda dose vaccino | "Tra oggi e domani faremo il richiamo agli operatori sanitari e delle Uscar che sono stati vaccinati il 27 dicembre. Sono in tutto 130" ha detto il direttore sanitario dell'istituto Francesco Vaia.

Ore 11.10 - Vaccini, Italia prima in Ue e nona al mondo | Con 1,12 milioni (1,85% della popolazione) di vaccini anti-Covid somministrati l'Italia è al nono posto nel mondo sullo stato di avanzamento delle vaccinazioni. E' quanto emerge da una graduatoria stilata da Bloomberg, secondo cui il nostro Paese è primo nell'Unione europea, dove in media sono state vaccinate l’1,09% delle persone.

Ore 10.45 - Scuola, prevista riunione urgente del Cts | Gli esperti del Comitato tecnico scientifico del governo si vedranno a breve per una riunione urgente sulla scuola. Il ministro della Salute Roberto Speranza, secondo quanto si apprende, ha convocato i tecnici per avere un parere sul ritorno in classe degli studenti delle scuole superiori (al 50%) e su un eventuale rinvio della didattica in presenza.

VIDEO - Coprifuoco in Francia, proteste anche a Vienna

Ore 10.15 - Toscana, il bollettino: 406 nuovi casi | I nuovi casi positivi registrati in Toscana sono 406 su 9.379 tamponi molecolari e 3.164 test rapidi. Lo rende noto il governatore toscano Eugenio Giani nel suo consueto post su Facebook sull'andamento della pandemia.

Ore 10.00 - Cina, 109 nuovi casi | La Cina ha registrato oggi 109 nuovi casi di coronavirus, di cui 96 locali e 13 importati secondo le autorità sanitarie del Paese asiatico.

Ore 09.40 - Milan, due calciatori positivi al Covid | Brutte notizie in casa rossonera alla vigilia del match contro il Cagliari. Il terzino Theo Hernandez e il centrocampista Hakan Calhanoglu sono risultati positivi al tampone anti-Covid, entrambi sono stati isolati dal resto del gruppo squadra.

Ore 09.30 - L’Italia cambia colore, cosa si può fare e cosa no | Col nuovo Dpcm, firmato negli scorsi giorni dal presidente Conte, quasi tutta l’Italia entra in zona arancione (con alcune eccezioni). Ecco cosa si può fare e cosa no, zona per zona.

Ore 08.50 - Pfizer: “Ritardi fino al 25 gennaio, poi produrremo di più” | “Le consegne nell'Unione Europea torneranno regolari, come da programma, a partire dalla settimana del 25 gennaio, con un aumento a partire dalla settimana del 15 febbraio”. Così Pfizer, azienda produttrice del vaccino insieme a BioNTech, sui ritardi delle fiale in tutta Europa che nelle scorse ore avevano alzato un polverone sull’affidabilità e il rispetto degli accordi della multinazionale.

LEGGI ANCHE - In Toscana garantita la seconda dose di vaccini Pfizer

Ore 08.30 - Ricciardi: “Serve lockdown nazionale severo di un mese” | "In questa fase è inutile perdere tempo con le zone multicolore. Serve un lockdown nazionale, severo e immediato di tre-quattro settimane per facilitare la vaccinazione e proteggerla dalla variante inglese”. A sostenerlo è Walter Ricciardi, professore di Igiene all’Università Cattolica e direttore scientifico degli Istituti Maugeri.

VIDEO - Chi è Walter Ricciardi