Coronavirus, contagiata staff Fontana: "Sto bene, vorrei giocare a tennis"

webinfo@adnkronos.com

No, non c'è da aver paura. Come ha detto il governatore Attilio Fontana Covid 19 altro non è che poco più di un'influenza. La stretta collaboratrice dello staff del presidente della Regione Lombardia invita a guardare alla realtà su cosa sia realmente il coronavirus e all'Adnkronos dice: ''Sono ricoverata, ma sto bene, non ho nemmeno più la febbre''. La notizia del suo contagio aveva rischiato di seminare il panico tra i dipendenti del palazzo della Regione, ma lei stessa assicura che tutto è sotto controllo: ''Sono stati osservati semplicemente i protocolli -sottolinea- e sicuramente mi ritengo fortunata perché nonostante abbia contratto il virus mi sento in ottime condizioni''.  

Una positività riscontrata frutto dell'azione a 360 gradi della Regione per assicurare tutti i possibili controlli e assicurare la piena operatività degli uffici riducendo al massimo per i dipendenti i rischi anche con il telelavoro per quelle zone dove la diffusione è maggiore e dove magari si trovano uffici territoriali.  

Adesso per la collaboratrice dello staff del governatore si tratta di far trascorrere tutti quei giorni necessari alla completa guarigione così da tornare al lavoro. ''Sono in ospedale come è giusto che sia, ma dal punto di vista di come mi sento sarei potuta tranquillamente stare anche a casa; la febbre, ripeto, non c'è più e oggi ad esempio sarei andata volentieri a giocare a tennis, o a fare un giro al parco. Ma non mi annoio: oltre a leggere libri, l'occupazione, tra mail e chiamate al cellulare, non manca''.  

E infine un pensiero per colleghi della Regione per lo staff e per il presidente "mi dispiace aver creato involontariamente problemi, vorrei esser lì per dare una mano a tutti impegnati su più fronti''.