Coronavirus, contagiato si allontana da ospedale e prende il treno

webinfo@adnkronos.com

Nella serata di ieri, 3 marzo 2020 i carabinieri della Stazione di Crema, al termine degli accertamenti, deferivano in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale Cremona per l’inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità: un 75enne, originario della Calabria, residente a Codogno (Lo). L’uomo era stato trasportato, nel primo pomeriggio, da personale sanitario presso il pronto soccorso dell’Ospedale Maggiore di Crema. Al termine degli accertamenti diagnostici, risultava affetto da broncopolmonite e, sottoposto al previsto tampone, risultava anche affetto da Covid-19 'Coronavirus'. Durante l’attesa, contravvenendo al decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 01 mar 20 “misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da codiv-19”, si allontanava arbitrariamente dalla struttura sanitaria. 

Il personale del pronto soccorso contattava i Carabinieri informando dell’accaduto. La Centrale Operativa unitamente al Comandante della Stazione di Crema reperivano l’utenza telefonica dell’uomo, lo contattavano e lo convincevano a riferire loro la propria posizione. Il soggetto dopo essersi allontanato dal nosocomio, raggiungeva la stazione ferroviaria salendo su convoglio partito da Crema con direzione Cremona. I militari di Crema avvisavano personale della Compagnia Carabinieri di Cremona che su indicazione dei primi, sempre rimasti in contatto telefonico con l’uomo, lo rintracciavano all’interno della stazione ferroviaria di Cremona affidandolo al personale sanitario che lo accompagnava presso l’Ospedale di Cremona.