Coronavirus, Conte: misure graduali perchè sempre equilibrate

Rea

Roma, 25 mar. (askanews) - Le misure disposte dal governbo per frontegiare il coronavirus sono state graduali per provare a bilanciare in ogni momento "sacrifici e benefici", in particolre tra "tutela della salute e adeguati presidi democratici", e per essere "sempre adeguati rispeto all'obiettivo perseguito". Lo ha rivendicato il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, nell'informativa alla Camera, sottolineando che ogni decisione "si è sempre basata sulle valutazioni del Comitato Tecnico scientifico e poi bilanciare sacrifici e benefici". Conte ha osservato che "per la prima volta alla Seconda Guerra mondiale siamo stati costretti a limitare alcune libertà fondamentali. I principi sono stati quelli della massima precauzione ma contestualmente anche dell'adeguatezza rispetto all'obiettivo perseguito. Per questo c'è stata gradualità nelle misure, sempre più restrittive via via che la gravità" dell'epidemia "si è manifestata".