Coronavirus: Conte, 'non diamo schiaffi, fermiamo treno in corsa o travolti'

·1 minuto per la lettura
Coronavirus: Conte, 'non diamo schiaffi, fermiamo treno in corsa o travolti'
Coronavirus: Conte, 'non diamo schiaffi, fermiamo treno in corsa o travolti'

Roma, 6 nov. (Adnkronos) – Oggi, con le misure del nuovo Dpcm entrate in vigore, "non è una giornata felice, in particolare per molte aree del Paese ci sono cittadini costretti a un regime più restrittivo e penalizzante", con "misure che limitano la circolazione, rischiano di deprimere tanti ristoratori, tanti operatori economici, pensiamo anche all'indotto". Ma il governo ha adottato dei "riduttori di velocità, abbiamo un treno che sta correndo e abbiamo già cercato di fermare", ma ora "se non fermiamo rischia di travolgerci. Noi non stiamo dando schiaffi a nessuno" e "non c'è la deliberata volontà di penalizzare zone a scapito di altre". Così il premier Giuseppe Conte, al food festival del Corriere della Sera.