Coronavirus, controlli Usa per chi arriva da Italia: parola di Trump

webinfo@adnkronos.com

"Oltre ad uno screening sui passeggeri 'prima dell'imbarco' da certi paesi designati ad alto rischio, o da aree all'interno di quei paesi, ci saranno controlli sui passeggeri anche quando arrivano in America". Ad annunciarlo, su Twitter, è il presidente americano Donald Trump.  

Il cinguettio del presidente arriva poche ore dopo le comunicazioni del vicepresidente Mike Pence in conferenza stampa. Il numero 2 della Casa Bianca ha annunciato che l'allerta per i viaggi in specifiche regioni dell'Italia e in Corea del Sud è stata alzata "a livello 4", ovvero "non viaggiare". "Il presidente -ha aggiunto Pence- ha dato istruzioni al Dipartimento di Stato di lavorare con i nostri alleati in Italia e in Corea del Sud per coordinare uno screening medico nei loro paesi su qualsiasi individuo in arrivo negli Stati Uniti. Puntiamo a lavorare con loro in modo coordinato e collaborativo".