Coronavirus, Corazzari: convocato tavolo in Regione Veneto... -2-

Fdm

Venezia, 20 mar. (askanews) - I temi lanciati dalla Regione trovano concorde anche il presidente regionale del Coni Veneto Gianfranco Bardelle che commenta come la situazione collegata all'emergenza Coronavirus ha visto lo Sport intero assolutamente impreparato e di certo non in grado di uscire indenne dai danni, non solo economici. I vertici regionali del Coni, infatti, fanno notare come il mondo sportivo ha recepito totalmente i comportamenti adeguati ma anche come il conto da pagare al termine di questa triste vicenda sarà molto elevato e ribadiscono che il settore merita di essere considerato per la sua realtà di catalizzatore di persone e di giovani in particolare, di traino per l'economia, per la cultura, per il turismo, per il sociale e come complemento alla sanità pubblica perché scuola di corretti stili di vita.

"Al tavolo il Coni ha segnalato come lo stesso fondo per supportare le indennità ai collaboratori sportivi è giudicato insufficiente e ritiene sia da aumentare il periodo di tempo di indennizzo fino ad almeno 6 mesi - conclude Corazzari -. Parallelamente ci è stato sottoposto il caso della tassazione degli impianti sportivi gestiti da parte delle società sportive, oggi completamente fermi. La proposta formulata dal Coni Regionale di abolire la Tassa per l'asporto rifiuti (Tari) a livello nazionale per le Associazioni sportive dilettantistiche, è già stata inserita nel documento che la Regione Veneto ha inviato al Governo".