Coronavirus, corruzione per appalti pulizie: arresti nel torinese

Coronavirus, corruzione per appalti pulizie: arresti nel torinese

Torino, 18 mar. (askanews) – Erano in trattativa per sfruttare a loro vantaggio l’emergenza Coronavirus, quando sono stati arrestati dalla Guardia di Finanza. E’ successo a Nichelino, alle porte di Torino, dove sono finiti in manette un dipendente del Comune e un dipendente di una ditta di pulizia torinese, per corruzione nell’ambito degli appalti per le pulizie. In ballo c’era anche l’affidamento dell’attività di sanificazione e disinfezione di immobili del Comune di Nichelino, in relazione all’attuale emergenza sanitaria.

Nell’ambito dell’operazione, denominata “Linda”, coordinata dalla Procura di Torino, sono stati sequestrati 8mila euro in due tranche, da 5mila e 3mila euro, per le procedure di aggiudicazione di contratti per servizi di pulizia.