Coronavirus, Cremona senza posti letto: “Non accogliamo più”

Coronavirus

L’ospedale di Cremona dice basta ai pazienti affetti da coronavirus. Il direttore sanitario Rosario Canino della struttura racconta di un ospedale che non ha più posti letto.

Cremona dice basta ai malati di coronavirus

Sono 120 i pazienti risultati positivi al coronavirus, di cui nove sono in terapia intensiva e non è possibile accogliere nessun altro. Al piano terra dell’ospedale di Cremona i reparti sono diventati stanze per posti letto. In queste ore difficili il direttore ha raccontato di una struttura sanitaria che lavora senza fermarsi, anche grazie all’ausilio di ottimi professionisti proprio per far fronte all’emergenza coronavirus.

Sono oltre 90 i contagiati da coronavirus a Cremona, con 100 bambini in quarantena di una scuola paritaria primaria di Soresina per un caso in quarta, dello stesso istituto, risultato positivo al tampone. Una situazione critica, quindi, a soli pochi chilometri da uno focolai principali della Lombardia, quello di Lodi, dove in un solo giorno si sono contati fino a 51 ricoveri.

Il lavoro degli infermieri ed il bando straordinario

Il direttore Canino ha parlato delle difficoltà di queste ore dichiarando che “dalla sera alla mattina ci siamo trovati ad affrontare uno Tsunami”. Servono altri infermieri ed esperti ed in via del tutto eccezionale è stato aperto un bando per assunzioni temporanee. Di natura semestrale, invece, la gara aperta fino al 23 marzo per l‘assunzione di specialisti di anestesia e rianimazione.