Coronavirus, Crimi: no polemiche ma unità da Nord a Sud

Lsa

Roma, 24 mar. (askanews) - Un appello all'unità "da Nord a Sud" e ad evitare le polemiche è stato fatto oggi dal capo politico del M5s, Vito Crimi.

"In questa fase, continuo a ribadirlo, dobbiamo essere uniti, sostenerci, limitare parole superflue e polemiche. A contare - rimarca Crimi in un post su facebook - sono solo i fatti, le azioni. Abbiamo bisogno della massima unità d'intenti , non di atteggiamenti divisivi, in tutta Italia: da Nord a Sud e tra Nord e Sud. Abbiamo bisogno di concentrare le nostre forze, di condividere risorse e competenze, di collaborare e costruire insieme soluzioni rapide ed efficaci".

Crimi ha poi ringraziato i Paesi che si stanno dimostrando solidali con l'Italia e ha espresso vicinanza agli altri popoli colpiti dal Cavid-19. "In queste settimane abbiamo ricevuto tanti segnali di vera solidarietà. È notizia di oggi che la Germania accoglierà e curerà diversi pazienti italiani affetti da Coronavirus. Un gesto dal grande valore simbolico, che testimonia una realtà importante: non siamo soli. Il Ministro degli Esteri Luigi Di Maio - sottolinea - sta facendo un lavoro eccezionale, nel raccogliere la disponibilità di altri Stati ad aiutare l'Italia. A tutti i Paesi che si sono uniti a noi e che ci stanno sostenendo in questa battaglia va il nostro più sincero ringraziamento. Non dimenticheremo, mai. L'Italia non è sola. Ma oltre a ricevere - conclude Crimi - dobbiamo anche essere pronti a dare, ad essere a nostra volta solidali nei confronti di altri paesi e popoli. Penso alla Spagna, anch'essa duramente colpita dal coronavirus, a cui va tutta la mia vicinanza".