Coronavirus, Cristina (Fi): nelle carceri emergenza nell'emergenza

Pol/Vlm

Roma, 10 mar. (askanews) - "Quella delle carceri è un'agitazione dettata prevalentemente dalla paura del contagio e dal timore di perdere i contatti con i propri cari. Comprendiamo queste esigenze e, da garantisti, chiediamo al Ministro della Giustizia di intervenire con la massima urgenza per assicurare i diritti dei detenuti, anche con misure per consentire il contatto con i familiari da remoto e alleggerire il sovraffollamento carcerario". Lo afferma in una nota Mirella Cristina, deputata di Forza Italia.

"Ma mi raccomando, non perdiamo di vista i diritti altrettanto importanti del personale penitenziario: operatori sempre in prima linea, cui anche e soprattutto in questa situazione va il nostro sostegno, e ci auguriamo anche quello di Bonafede, che dovrà rafforzare l'organico e adottare ogni accorgimento necessario per garantirne le migliori condizioni di lavoro. La rivolta delle carceri è un'emergenza nell'emergenza, un contagio che va evitato, ne va della stessa credibilità dello Stato e del sistema giustizia", conclude.