Coronavirus, Cuba: primo decesso, è un 61enne italiano

Ihr

Roma, 18 mar. (askanews) - Cuba ha annunciato oggi la sua prima morte legata al nuovo coronavirus, un turista italiano di 61 anni, mentre l'isola, che non ha adottato misure restrittive ai suoi confini, ha dieci casi confermati e 389 casi sospetti. "Nonostante gli sforzi compiuti dal team di terapia intensiva che lo ha curato e dal gruppo di esperti del ministero della Sanità che ha assicurato un monitoraggio permanente, le complicanze specifiche della sua malattia ne hanno causato la sua morte", ha detto il ministero in un comunicato stampa, ripreso dall'Afp.

Le autorità, che hanno riferito sette casi sull'isola martedì sera, ne hanno anche annunciato altri tre: un cubano di 25 anni, un cubano di 67 anni e un americano di 77. Tutti erano arrivati dall'estero pochi giorni prima. Mentre il mondo intero si sta barricando, inclusa parte dell'America Latina, Cuba, la cui economia si basa fortemente sul turismo, afferma che per il momento non ha in programma di chiudere le frontiere. Non viene applicata nessuna quarantena sistematica a seconda del Paese di origine.

L'annuncio di un primo decesso arriva quando la nave da crociera britannica MS Braemar, con più di 1000 persone a bordo, tra cui cinque casi confermati di coronavirus, ha attraccato questa mattina a Cuba dopo diversi rifiuti da altri Paesi caraibici.