Coronavirus, da Altroconsumo servizio assistenza gratuita

Coronavirus, da Altroconsumo servizio assistenza gratuita

Roma, 13 mar. (Adnkronos) – Nei giorni dell’emergenza coronavirus Altroconsumo si impegna in una serie di gesti concreti che possano essere di aiuto a tutti i cittadini italiani. È infatti attivo da oggi il servizio di consulenza gratuita aperta a tutti: “Assistenza coronavirus”: basterà compilare il form online disponibile a questo link indicando oltre ai propri dati personali l’area di riferimento in cui si ha bisogno di aiuto. Un consulente Altroconsumo prenderà in carico la richiesta e in circa 24/36 ore si verrà ricontattati al telefono per ricevere un’assistenza individuale su tempi e modalità per risolvere la propria situazione.

Si va dai rimborsi dei viaggi ai disservizi e alle cancellazioni di vario tipo dovute all’applicazione dei provvedimenti messi in atto dal Governo per fronteggiare l’emergenza fino a dubbi e domande sul rinvio delle scadenze fiscali e alla sospensione di mutui e prestiti.

“Abbiamo scelto di privilegiare il contatto telefonico anche per offrire ai cittadini un metodo di comunicazione il più empatico possibile. – spiega Ivo Tarantino, responsabile delle relazioni Esterne Altroconsumo – come Altroconsumo abbiamo deciso di intraprendere delle azioni che sono in linea con quello che la nostra Organizzazione porta avanti da sempre: in un momento delicato e difficile come quello che stiamo affrontando vogliamo dare il nostro contributo per dare a tutti i cittadini risposte ai piccoli e grandi problemi quotidiani”.

Oltre al servizio di consulenza gratuita, Altroconsumo ha devoluto 100.000 euro all’ospedale Niguarda di Milano e ha dato il via alla Campagna di crowdfunding “Loro ci curano, noi proteggiamoli” attiva questo link e nata per acquistare mascherine, tute e guanti necessari alla protezione di medici, infermieri e di tutti i professionisti della salute che combattono ogni giorno per salvaguardare la nostra salute.

“In questo momento la Lombardia è la regione maggiormente colpita dall’emergenza – conclude Tarantino – Per questo la nostra attenzione si è focalizzata sull’Ospedale Niguarda, ma non escludiamo l’attivazione di nuove e ulteriori misure anche in favore di altre strutture sanitarie nel resto di Italia”.