Coronavirus, dagll'UK "Altri 24 mesi con misurre restrittive"

·2 minuto per la lettura
covid capo medici inglesi
covid capo medici inglesi

Chris Whitty, capo ufficilae dei medici inglesi ipotizza l’utilizzo di misure di contenimento contro il covid per ltri due anni. Whitty pensa che in futuro le nuove tecnologie potranno trovare molti più vaccini per le varianti, ma intanto afferma: “La tratteremo come influenza stagionale”.

Covid, parla il calpo dei medici inglesi

Per i prossimi due anni necessarie misure di contenimento per il covid: così dichiara il capo dei medici inglesi Chris Whitty.

Lo scorso giovedì 31 marzo 2021 in un webinar tenuto agli studenti della Royal Society of Medicine ha avvertito dell’importanza dell’approccio che si avrà nei confrontio di questa malattia.

Il virus tornerà ogni anno e sarà gestito come un’influenza stagionale, sebbene sia una malattia completamente diversa”. In seguito, Whitty ha dichiarato che potrebbero volerci almeno due anni prima che il mondo tecnologico crei abbastanza vaccini per tutte le varianti di coronavirus.

Quello che non vogliamo è essere in una situazione in cui, guardandoci indietro tra sei mesi, diciamo “Se solo fossimo stati un po’ più cauti per un mese o due, avremmo effettivamente superato (attraverso il vaccino) la pandemia, avremmo capito molto di più e sapremmo come affrontarla”, ha aggiunto.

Portafoglio di vaccini

Sempre secondo il professore inglese, quindi, due anni è la deadline che si prefigge il mondo per creare un “portafoglio ampio di vaccini”, ponendo grande fiducia nella tecnologia presente e quella futura.

In conclusione, Whitty fa capire che d’ora in poi la malattia potrà essere trattata come un’influenza, ma sottolinea senza ambiguità: “Non è perà una semplice influenza, è una malattia completamente diversa, ma il punto che sto sottolineando è che qui c’è una malattia stagionale molto pericolosa che uccide migliaia di persone ogni anno e la società ha scelto un modo particolare per aggirarla“.