Coronavirus, D'Amato: la situazione negli ospedali romani

Bet

Roma, 10 mar. (askanews) - La situazione negli ospedali sul fronte del coronavirus a Roma offre un quadro dettagliato di quanto sta accadendo in queste ore sul territorio. Si è appena conclusa alla presenza dell'assessore alla Sanità e l'Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D'Amato, l'odierna videoconferenza della task-force regionale per il COVID-19 con i direttori generali delle Asl. Al Policlinico Umberto I una paziente negativizzata, invece per quanto riguarda l'Azienda Ospedaliera San Giovanni 78 operatori sanitari usciti dalla sorveglianza domiciliare. Al Sant'Andrea domani saranno attivati 10 posti di malattie infettive e il 13 marzo saranno attivati 10 posti di pneumologia. Capitolo Spallanzani: stasera verranno attivati altri 5 posti di terapia intensiva, mentre 14 pazienti trasferiti alla Cecchignola al Campus Biomedico è stato attivato il laboratorio e so stati effettuati i primi 100 tamponi fatti. A disposizione 2.000 camici impermeabili per la rete regionale. Al Policlinico Gemelli lunedì saranno pronti 21 posti di terapia intensiva e 28 posti di ricovero per COVID-19 Hospital 2. Per quanto riguarda l'Ares 118, raddoppio del numero verde 800.118.800 nelle prossime 48 ore e si registra un calo degli accessi ai Pronto Soccorso regionali del 25%, in alcune strutture la riduzione arriva al 50%. All'IFO disponibilità per i ricoveri oncologici per la rete regionale. Come spiegato da D'Amato presa in carico di un paziente dalla Lombardia, mentre al San Camillo venerdì apre il reparto per sorveglianza COVID-19. Da giovedi al Policlinico Tor Vergata 8 posti in più per COVID-19.