Coronavirus, D'Amato (Lazio): grave non stare a casa se febbre

Cro/Ska
·1 minuto per la lettura

Roma, 17 lug. (askanews) - "Da una prima relazione della Asl Roma 3 che sta svolgendo l'indagine epidemiologica emerge che il lavoratore del Bangladesh presso lo stabilimento balneare di Ostia, che stato ricoverato oggi presso lo Spallanzani, ha dichiarato di aver avuto la febbre fin dal giorno 14 luglio e dolori muscolari gi dal 12 di luglio. Ha lavorato presso la struttura fino al 16 luglio. Questa circostanza la considero grave e chiediamo la massima responsabilit. Con la febbre e con sintomi si deve rimanere a casa e contattare un medico. Non possibile che si vada in giro o al lavoro. Comprendo le esigenze lavorative e di proseguire nelle proprie attivit, ma il rischio troppo elevato per la collettivit". Lo dichiara l'Assessore alla Sanit della Regione Lazio, Alessio D'Amato.