Coronavirus, D'Amato: i tamponi vanno fatti in aeroporto

Bet
·1 minuto per la lettura

Roma, 22 lug. (askanews) - "Se non fosse stato per noi che facevamo i tamponi a Fiumicino probabilmente avremmo parlato dei contagi di ritorno in ritardo e con conseguenze più ampie. Per questo insisto con i controlli per i casi di importazione". Così l'assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato, nel corso della videoconferenza stampa di presentazione del lancio dei test sierologici per gli operatori scolastici. "Nel caso l'esito dei test molecolari rapidi siano positivi - ha aggiunto - penso che il governo debba valutare di fare i tamponi nei principali scali aeroportuali e mettere le persone in isolamento. Noi siamo pronti".