Coronavirus, Del Re:grazie a cooperanti che continuano a operare -2-

Sim

Roma, 23 mar. (askanews) -

"Ci attendono mesi complicati che comporteranno verosimilmente anche una ridefinizione delle iniziative e dell'intera programmazione dell'attività della Cooperazione allo Sviluppo, alla luce dell'emergenza in corso, con priorità nuove, ma sempre con gli stessi grandi valori che ci ispirano", ha anticipato Del Re. Ma per il momento, la vice ministra ha espresso "comprensione delle necessità e delle aspettative del personale dell'Agenzia, soprattutto quello impegnato all'Estero, cui mi sento personalmente vicina", assicurando che "la Farnesina non mancherà di offrire costante supporto operativo e diplomatico, sia attraverso la rete delle ambasciate e dei consolati, sia attraverso le strutture centrali".

"Occorre avere piena fiducia nelle indicazioni che la sede Aics di Roma ha diramato e che continuerà ad aggiornare in costante coordinamento con la Farnesina e con me, lavorando strettamente anche con tutti gli attori del Sistema italiano della Cooperazione, che è una grande e bella comunità", ha rimarcato.

"A questo proposito - ha concluso - vorrei condividere un concetto in cui credo profondamente. Le persone acquisiscono un senso nella comunità. Un principio, quello del valore della vita comunitaria, che gli italiani applicano con convinzione da sempre, meglio di altri. Tante le strategie che possiamo mettere in pratica con gesti individuali e con politiche mirate per allargare questa comunità che ci appartiene. Ma non da soli, insieme al mondo, perché proprio a noi il mondo che ci ama lo chiede".