Coronavirus, Della vedova: 25 mld opportuni. Servono bond europei

Rea

Roma, 11 mar. (askanews) - "L'Europa, con i Commissari e la BCE, ha dato il via al coordinamento delle misure sanitarie e agli stanziamenti, previsto deroghe agli aiuti di stato e, come prevedibile, limiti su deficit per l'emergenza. Ovvio che nei prossimi mesi il debito pubblico italiano aumenterà, purtroppo dai livelli già elevatissimi che ci mettono più a rischio di altri, e lo stanziamento di 25 mld è opportuno". Lo dichiara il segretario di Più Europa, Benedetto Della Vedova.

"L'Europa c'è, con i limiti che i Governi sovrani le hanno imposto. All'Europa, però, non possiamo chiedere solo il via libera a nuovo debito pubblico italiano. Questo è il momento, nell'interesse dei cittadini europei, di aumentare la capacità di spesa e di prestito ai paesi membri da parte delle istituzioni europee, anche con una forma da valutare con attenzione rapidità, di bond europei", conclude Della Vedova.