Coronavirus, Delrio: decreto strada giusta, primo passo

Pol/Arc

Roma, 16 mar. (askanews) - "Con i 25 miliardi di euro per sanità, protezione civile, lavoratori e imprese, compiuto primo passo. Servirà altro ancora per superare l'emergenza e far ripartire il Paese. Ma la strada è quella giusta". Lo ha scritto su Twitter Graziano Delrio, capogruppo Pd alla Camera dei Deputati.

  • Lady Gaga, è bufera sulla raccolta fondi lanciata dal papà
    Notizie
    Yahoo Notizie

    Lady Gaga, è bufera sulla raccolta fondi lanciata dal papà

    L'iniziativa di Joe Germanotta finisce al centro delle polemiche e costringe la figlia popstar a chiamarsi fuori dalla vicenda.

  • Ambra Angiolini: la stranezza ai denti notata dai fan
    Notizie
    notizie.it

    Ambra Angiolini: la stranezza ai denti notata dai fan

    Alcuni fan hanno notato una particolare stranezza in Ambra Angiolini: i commenti sui social rivolti all'attrice romana

  • La petizione contro Barbara D’Urso raggiunge 40mila firme
    Notizie
    notizie.it

    La petizione contro Barbara D’Urso raggiunge 40mila firme

    Un numero sempre più considerevole di firme è stato raggiunto dalla petizione contro Barbara D'Urso.

  • Dopo 32 anni Claudio Brachino lascia Mediaset: i motivi
    Notizie
    notizie.it

    Dopo 32 anni Claudio Brachino lascia Mediaset: i motivi

    Claudio Brachino ha detto addio a Mediaset e, sembra, in maniera consensuale, dopo 32 anni.

  • Il capo della Protezione Civile della Calabria rassegna le dimissioni
    Notizie
    notizie.it

    Il capo della Protezione Civile della Calabria rassegna le dimissioni

    Si è dimesso il capo della Protezione Civile della Calabria, Domenico Pallaria: aveva ammesso di non sapere cosa sia un respiratore.

  • Uscita genitore-figlio? Dal Viminale: "Regole non cambiano"
    Notizie
    Yahoo Notizie

    Uscita genitore-figlio? Dal Viminale: "Regole non cambiano"

    La precisazione dal Viminale: "Le regole e i divieti sugli spostamenti delle persone fisiche rimangono le stesse”

  • Inaugurazione ospedale Fiera, è polemica: “Diventerà nuovo focolaio”
    Notizie
    notizie.it

    Inaugurazione ospedale Fiera, è polemica: “Diventerà nuovo focolaio”

    Diversi utenti del web hanno notato che all'inaugurazione del nuovo ospedale in Fiera a Milano ci siano state molte olccasioni di assembramento.

  • Serrata fino a Pasqua, poi riaperture graduali: il calendario
    Notizie
    Yahoo Notizie

    Serrata fino a Pasqua, poi riaperture graduali: il calendario

    Proroga senza deroghe delle attuali misure almeno fino al 18 aprile, poi, se si confermerà il trend del calo dei contagi, le prime graduali riaperture...

  • Il coronavirus circolerà anche in estate: il parere di un esperto
    Notizie
    notizie.it

    Il coronavirus circolerà anche in estate: il parere di un esperto

    Pur con un numero di contagi assai inferiore, il coronavirus potrebbe circolare anche in estate: è quanto sostiene l'esperto Alessandro Vespignani.

  • Australia, perché i più colpiti dal virus sono i 20enni
    Notizie
    Yahoo Notizie

    Australia, perché i più colpiti dal virus sono i 20enni

    L'11,3% dei casi confermati comprende i giovani tra i 25 e i 29 anni. Il 9,3% quelli tra i 20 e i 25.

  • Renzi: "Non possiamo vivere 2 anni di reddito di cittadinanza"
    Notizie
    Adnkronos

    Renzi: "Non possiamo vivere 2 anni di reddito di cittadinanza"

    "A Firenze dopo la peste c'è stato il Rinascimento, quindi ci sarà un momento bello, però nel mezzo ci sono due anni in cui non voglio che l'Italia viva di reddito di cittadinanza, perchè se fa così le nostre aziende verranno acquisite per due soldi da soggetti stranieri o chiuse". Lo ha affermato Matteo Renzi, ospite di 'Radio anch'io' su Radiouno Rai.  "A Firenze dopo la peste c'è stato il Rinascimento, quindi ci sarà un momento bello, però nel mezzo ci sono due anni in cui non voglio che l'Italia viva di reddito di cittadinanza, perchè se fa così le nostre aziende verranno acquisite per due soldi da soggetti stranieri o chiuse", ha aggiunto. "La ripartenza è nelle mani dell'Italia, non è colpa dell'Europa, e l'Italia ce la può fare, però bisogna muoversi ora e non aspettare che passi la nottata", ha proseguito. "Attenzione -ha sottolineato l'ex premier- a dare all'Europa la colpa di tutto, l'Europa ha liberato con la Banca centrale europea le risorse per cui lo spread non schizza a 600, l'Europa ha tolto quelle regole sul Patto di stabilità che quando fui al governo furono la mia croce".

  • Una pandemia ogni 7 anni: dall’influenza spagnola al coronavirus
    Notizie
    notizie.it

    Una pandemia ogni 7 anni: dall’influenza spagnola al coronavirus

    La pandemia si registra frequentemente, una ogni 7 anni: dalla spagnola al coronavirus, cosa ci insegna la storia.

  • Il comandante della portaerei: "Virus a bordo, marinai non devono morire"
    Notizie
    Adnkronos

    Il comandante della portaerei: "Virus a bordo, marinai non devono morire"

    "I miei marinai non devono morire". E' un passaggio della lettera che il capitano Brett Cozier, comandante della portaerei Theodore Roosevelt, ha inviato ai vertici militari degli Stati Uniti per sollecitare un intervento. A bordo della nave è in corso un'epidemia di coronavirus tra i 4000 membri dell'equipaggio. La Theodore Roosevelt ha attraccato a Guam. Il virus, visti gli spazi ridotti, si diffonde e non è possibile per i marinai isolarsi. "Servirà una soluzione politica, è la cosa giusta da fare", scrive Crozier nella lettera di 4 pagine diffusa dal quotidiano San Francisco Chronicle. "Non siamo in guerra, i marinai non devono morire. Se non interveniamo ora, non stiamo ci stiamo occupando nel modo adeguato del nostro asset più prezioso: i marinai". Solo una piccola parte dell'equipaggio ha lasciato la nave. "La malattia si diffonde e accelera", scrive Cozier, chiedendo "locali adeguati per la quarantena" a Guam "il più presto possibile". "Rimuovere la maggior parte degli uomini da una portaerei nucleare e isolarli per due settimane potrebbe sembrare una misura straordinaria. E' un rischio necessario", aggiunge. "Tenere a bordo 4000 giovani uomini e donne è un rischio non necessario e viola il rapporto di fiducia con quei marinai che confidano nelle nostre cure". Alla Cnn, il segretario alla Marina Thomas Modly ha spiegato che "negli ultimi 7 giorni si è lavorato per trasferire i marinai dalla nave e trovare una sistemazione a Guam", dove però "non ci sono sufficienti posti letto". Per questo, si lavora a soluzioni alternative.

  • Terremoto negli Stati Uniti, a sud dell’Idaho: scossa di magnitudo 6.4
    Notizie
    notizie.it

    Terremoto negli Stati Uniti, a sud dell’Idaho: scossa di magnitudo 6.4

    Forte scossa di terremoto nella notte negli Stati Uniti: il sisma ha colpito la zona a sud dell'Idaho ed è la più violenta della storia moderna.

  • Ambra Lombardo scrive a Piero Chiambretti: “Hai combattuto una guerra”
    Notizie
    DonneMagazine

    Ambra Lombardo scrive a Piero Chiambretti: “Hai combattuto una guerra”

    Ambra Lombardo ha scritto un messaggio a Piero Chiambretti, dimesso dall'ospedale dove era ricoverato per Coronavirus.

  • Uomini e Donne: lo sfogo di Giulia Cavaglià su Manuel Galliano
    Notizie
    notizie.it

    Uomini e Donne: lo sfogo di Giulia Cavaglià su Manuel Galliano

    Giulia Cavaglià ha deciso di sfogarsi contro Manuel Galliano rivelando il motivo della loro rottura: le dichiarazioni dell'ex tronista

  • Federico Fashion Style: “Ho avuto tentazioni con ospiti del mio salone”
    Notizie
    notizie.it

    Federico Fashion Style: “Ho avuto tentazioni con ospiti del mio salone”

    Possedere uno dei saloni di bellezza più famosi ha i suoi pro e i suoi contro. A rivelarli è stato Federico Fashion Style.

  • Barbara D’Urso bambina: la tenera foto con la mamma
    Notizie
    notizie.it

    Barbara D’Urso bambina: la tenera foto con la mamma

    Una tenerissima foto di Barbara D'Urso da piccola ha scatenato i commenti di migliaia di fan: la dolce immagine con la mamma

  • Speranza: "Misure confermate fino al 13 aprile"
    Notizie
    Adnkronos

    Speranza: "Misure confermate fino al 13 aprile"

    "E' dalle valutazioni figlie delle indicazioni del nostro Comitato tecnico scientifico che scaturisce la decisione del Governo di confermare fino al 13 aprile tutte le misure di limitazione delle attività economiche e sociali e degli spostamenti individuali precedentemente adottate" nel tentativo di frenare i contagi da coronavirus. Lo ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza, in un'informativa al Senato sull'emergenza sanitaria in corso.  In questo momento, ha ammonito il titolare della Sanità italiana illustrando le ragioni che hanno portato a prorogare le restrizioni, "non solo non dobbiamo abbassare la guardia, ma tutti dobbiamo essere consapevoli che per un periodo non breve dovremo saper gestire una fase di transizione. Sarà indispensabile graduare la riduzione delle attuali limitazioni adottando graduate e proporzionali misure di prevenzione, per evitare che riesplodano nuovi gravi focolai di infezione. La fase di convivenza con il virus andrà gestita d'intesa con il Comitato tecnico scientifico con grande prudenza, continuando a monitorare molto seriamente il fenomeno e conservando tutte le buone pratiche individuali che abbiamo imparato a rispettare in queste settimane con i nostri comportamenti responsabili". "Certo - ha riconosciuto Speranza - dobbiamo programmare il domani, lo stiamo già facendo, ma senza smettere di essere consapevoli di cosa sia questa fase e di dove siamo esattamente oggi. Sbagliare i tempi, o anticipare alcune mosse - ha ribadito il ministro - finirebbe per vanificare il lavoro fatto in queste difficilissime settimane. E' questa l'unica strada realistica e praticabile per riaccendere i motori della nostra economia, per recuperare pienamente la dimensione sociale e affettiva della nostra vita, per riconquistare le nostre irrinunciabili libertà". "Attenzione a non commettere errori adesso - ha avvertito - Attenzione ai facili ottimismi che possono vanificare gli sforzi e i grandi sacrifici che la stragrande maggioranza degli italiani sta compiendo". "Non dobbiamo confondere i primi segnali positivi che registriamo in queste ore - ha scandito - con un segnale di cessato allarme. Le proiezioni statistiche dei tecnici ci indicano che siamo sulla strada giusta e che le misure drastiche che abbiamo adottato iniziano a dare i primi risultati. La nostra cura, ormai adottata e seguita in tutto il mondo, sta rallentando la velocità della curva epidemica e l'estensione del contagio. Sarebbe però un errore imperdonabile scambiare questo importante primo risultato per una sconfitta definitiva del Covid-19. La battaglia è ancora molto lunga, non possiamo e non dobbiamo abbassare la guardia".  "Il nostro primo obiettivo - ha sottolineato - deve essere quello di riportare stabilmente e nettamente sotto il valore di 1 l'R0, ovvero l'indice di trasmissione del contagio" da coronavirus. "E' un obiettivo da conseguire per non moltiplicare ulteriormente il numero dei pazienti positivi, per diminuire il numero quotidiano dei decessi, per evitare che il nostro Servizio sanitario nazionale venga colpito da un ulteriore tsunami".  "Nel Dopoguerra, mai come in queste ore, non è il momento delle divisioni. Come ha ricordato ancora una volta nei giorni scorsi il nostro presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, unità e coesione sociale sono indispensabili in queste condizioni", ha detto il ministro. "Un clima politico positivo e unitario - ha affermato - è la precondizione essenziale per tenere unito il Paese in un passaggio difficilissimo della nostra storia nazionale. Tutti dobbiamo avvertire l'assillo della massima responsabilità per affrontare e superare le sfide che sono dinanzi noi". Per Speranza "il Parlamento è il luogo dove, in una limpida dialettica, dobbiamo trovare le ragioni di un'azione comune". "In Europa e nel mondo è in corso una terribile tempesta. Il numero dei contagiati da questo virus corre velocemente verso il milione di casi. L'economia frena, mentre le nostre città sono quasi ferme. Sembrava impossibile, eppure in poche settimane sono radicalmente cambiate le nostre abitudini consolidati stili di vita. Credo che ciascuno di noi non dimenticherà mai queste giornate", ha affermato Speranza. "Abbiamo bisogno che l'Europa cambi rapidamente le sue politiche datate e superate. E' adesso che l'Europa deve dimostrare di essere una reale opportunità, una grande forza che favorisce gli investimenti, il lavoro, la crescita economica, la mitigazione delle diseguaglianze sociali. Non possiamo consentire che a una grave crisi sanitaria si sommi un'insostenibile e devastante crisi sociale", ha aggiunto. "Siamo in una crisi globale - ha evidenziato - che colpisce duramente non solo le nazioni più deboli, ma anche le superpotenze. Dopo la Cina, la grande America giorno dopo è in difficoltà crescente. Nel Central Park di New York, un luogo simbolico, si sta allestendo un ospedale da campo, Mosca è in isolamento totale, tutta l'Europa è duramente colpita, la vicina Spagna nel giro di poche settimane ha superato il nostro numero di contagi in rapporto alla popolazione". Ebbene, "di fronte a questa realtà - ha osservato Speranza - appaiono terribilmente datate vecchie dispute geopolitiche. E' l'ora della cooperazione internazionale, della solidarietà. Nessuno si salva da solo, perché viviamo in un mondo interdipendente e perché il virus non conosce confini. Come ha ricordato Papa Francesco, pregando da solo in una piazza San Pietro deserta, ci siamo accorti che non possiamo andare avanti ciascuno per conto suo, ma solo insieme".

  • Strangola la compagna e chiama i carabinieri. La vittima studiava Medicina
    Notizie
    Yahoo Notizie

    Strangola la compagna e chiama i carabinieri. La vittima studiava Medicina

    A chiamare i carabinieri è stato lo stesso assassino. In stato confusionale, l’uomo ha avvertito i militari del gesto compiuto.

  • Coronavirus, D'Amato: "Faremo test rapido a tutti i residenti del Lazio"
    Notizie
    Adnkronos

    Coronavirus, D'Amato: "Faremo test rapido a tutti i residenti del Lazio"

    "Stiamo lottando con un virus subdolo e meschino. La nostra arma contro il Covid-19 deve essere il test rapido a tappeto. È fondamentale. Per questo mi auguro che arrivi al più presto una validazione scientifica dalle sperimentazioni che stiamo eseguendo". Lo afferma Alessio D'Amato, assessore alla Sanità alla Regione Lazio in un'intervista al 'Corriere della Sera - Cronaca di Roma'. "Mi riferisco - precisa - a quello che stanno testando lo Spallanzani e i medici di base sulla popolazione di Nerola e a quello che ha iniziato a sperimentare il Policlinico Tor Vergata". "Come dimostrano i dati siamo la quarta regione d’Italia per numero di tamponi effettuati: oltre 33mila. Ma anche se volessi triplicare lo sforzo - continua D'Amato - con i tempi di lavorazione degli attuali tamponi (otto ore, ndr) impiegheremmo anni a testare tutta la popolazione. Se il test rapido funziona, lo estendiamo a tutti i sei milioni di abitanti del Lazio. La sfida ora si gioca tutta sul territorio. Dobbiamo puntare a una diagnosi precoce e ad un intervento mirato già dai primi sintomi. E soprattutto dobbiamo monitorare le 1.300 persone ancora in isolamento domiciliare". "A Roma il secondo distretto sanitario è il più colpito, ma in generale tutto il quadrante nord della città - evidenzia D'Amato - Nella Asl Roma 1 l’incidenza è al 43,7 per cento ed è più alta al Flaminio, nel centro storico e anche in zone come Ponte Milvio, Balduina e Monte Mario. E' più bassa per esempio a Montesacro e a Monteverde. L’incidenza più alta si registra a Civitavecchia, nella Asl Roma 4, con una percentuale del 90,7 per cento. Seguono Rieti e Frosinone con il 69,5 e il 65,5. Dove incide il cluster delle case di riposo. Un 'settore' dove forse mancavano i controlli".

  • Meteo, venerdì torna la primavera
    Notizie
    Adnkronos

    Meteo, venerdì torna la primavera

    Mercoledì e giovedì saranno gli ultimi giorni che registreranno temperature massime di poco sopra i 10°C, da venerdì infatti un grande anticiclone conquisterà quasi tutta l’Italia, regalandoci un lungo periodo di stabilità e clima primaverile. Il team del sito www.iLMeteo.it comunica che oggi una perturbazione abbandonerà le regioni meridionali causando ancora precipitazioni a carattere sparso, nevose attorno ai 1000 metri sugli Appennini. Giovedì, il sole sarà prevalente su quasi tutte le regioni, qualche piovasco potrà interessare Sardegna e Sicilia. Le temperature cominceranno lentamente a guadagnare qualche grado in più. Venerdì, a parte un temporaneo peggioramento del tempo sulla Sicilia con qualche temporale nel pomeriggio, il resto d’Italia sarà avvolto da una grande figura di alta pressione che garantirà bel tempo e clima primaverile anche nel weekend e probabilmente per tutta la settimana di Pasqua. Temperature in rapido aumento con valori massimi tra 17 e 21°C su quasi tutto il Paese. Il team del sito www.iLMeteo.it avverte che di notte farà ancora piuttosto freddo, infatti i valori termici scenderanno anche al di sotto dello zero oltre che sulle colline e sui rilievi anche sulla pianura dell’Emilia, della Toscana e su alcune zone del Sud.

  • Meloni: Draghi? Meglio un Governo legittimato dal popolo
    Notizie
    Askanews

    Meloni: Draghi? Meglio un Governo legittimato dal popolo

    "Un altro Mario doveva salvare la Patria, sappiamo com'è finita"

  • Rebecca De Pasquale dimagrita: “Ho perso 15 kg”
    Notizie
    notizie.it

    Rebecca De Pasquale dimagrita: “Ho perso 15 kg”

    L'ex gieffina Rebecca De Pasquale è dimagrita di ben 15 chili in un mese: ecco qual è il segreto della sua ritrovata forma fisica

  • Bonus INPS per Partite Iva può salire a 800 euro: “Ma dimostrino che sono in crisi”
    Notizie
    notizie.it

    Bonus INPS per Partite Iva può salire a 800 euro: “Ma dimostrino che sono in crisi”

    Il bonus INPS per le Partite Iva potrebbe aumentare a 800 euro per i mesi di aprile e maggio, mentre rimane a 600 euro per il mese di marzo.