Coronavirus: denuncia medici siciliani, 'Al pronto soccorso esposti a Covid, serve protezione' (3)

Coronavirus: denuncia medici siciliani, 'Al pronto soccorso esposti a Covid, serve protezione' (3)

(Adnkronos) – Per medici e infermieri “è fuori da ogni logica proteggere poco il personale sanitario esistente (già formato e con esperienza) e poi fare i bandi di assunzione urgenti di nuovo personale inesperto e da formare- dicono -Non c’è raziocino nell’acquisto forsennato di respiratori o nella corsa alla creazione di poli per il COVID-19 se poi ci si troverà senza personale per assistere i pazienti".

"Pretendere il solo utilizzo della mascherina chirurgica, la cui “permeabilità” al virus è estremamente probabile, vuol dire esporci a sicuro rischio". E aggiungono: “State mandando i vostri medici e operatori sanitari in guerra senza armi e senza protezione alcuna”.

“Abbiamo fatto un giuramento che non prevede però l’essere immolati sull’altare della sciocca spending review- dicono con forza – Si tratta di un atto di irresponsabilità grave che vanifica i grandi sforzi fatti fino ad ora e che rischia di devastare un sistema sanitario già carente e provato”. “Non c’è tempo da perdere, questa emergenza va affrontata mettendo in campo le migliori risorse e i migliori mezzi e viste le gravi carenze del sistema sanitario siciliano si ravvisa la necessità che la protezione civile sia affidata ad un esperto in emergenze sanitarie”, concludono.