Coronavirus, denuncia Usa: non rispettati protocolli sicurezza

A24/Pca

New York, 28 feb. (askanews) - Alcuni dipendenti federali statunitensi al lavoro nei centri per la quarantena da coronavirus in California sarebbero tornati a casa senza seguire un adeguato protocollo di sicurezza, a bordo di voli commerciali. Lo rivela al Wall Street Journal una persona a conoscenza di una denuncia di una segnalatrice (whistleblower) al dipartimento per la Salute e i Servizi umani statunitensi(Hhs).

Il reclamo, che l'Hhs sta valutando, riguarda alcuni dipendenti che lavorano per una divisione del dipartimento che si occupa delle risposte alle emergenze. Gli Stati Uniti hanno rimpatriato dei cittadini statunitensi dalla Cina su voli organizzati dal dipartimento di Stato all'inizio di febbraio e li hanno messi in isolamento per 14 giorni. Gli operatori in contatto con queste persone non avrebbero ricevuto un adeguato addestramento, secondo la segnalatrice, che si è rifiutata di andare in questi centri per la quarantena, viste le preoccupazioni per la sicurezza degli operatori. (segue)