Coronavirus, Di Maio: categorici quando c'è di mezzo la salute

Sim

Roma, 20 mar. (askanews) - Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio ha rinnovato il suo appello "a rimanere a casa e a rispettare le regole", sottolineando che "più qualcuno sarà irresponsabile, più metteremo altre norme ferree e stringenti". "Perché il sacrifico di medici, infermieri e forze dell'ordine non deve essere vano - ha rimarcato in un messaggio su Facebook - e sinceramente non può essere compromesso da qualcuno che porta fuori il cane 10 volte al giorno o va a fare jogging dopo che non ha mosso un dito per una vita intera!"

"Quando c'è di mezzo la salute dei nostri cittadini dobbiamo essere categorici", ha aggiunto, chiedendo "il massimo impegno a tutti gli italiani, nessuno escluso".

"Non fermiamoci, non bisogna abbassare la guardia. Lo Stato ha il dovere di reagire alla irresponsabilità di alcuni cittadini", ha concluso.