Coronavirus, Di Maio: “Dall’Ucraina 20 medici per combattere il virus”

di maio medici ucraina

Il Ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, attraverso i suoi profili social, ha annunciato l’arrivo nel nostro paese di 20 medici e paramedici ucraini specializzati in terapia intensiva e rianimazione. L’arrivo previsto dell’equipe medica in Italia è per sabato 4 Aprile 2020, grazie ad un volo umanitario che atterrerà a Pratica di Mare. I medici andranno ad operare negli ospedali della regione Marche.

Nel pomeriggio di venerdì 3 Aprile Di Maio ha avuto un colloquio telefonico con il suo omologo ucraino Dmytro Kuleba, il quale gli ha confermato l’arrivo della squadra da parte dell’Ucraina per cercare di fermare il coronavirus. Il personale medico sarà composto da 13 medici e 7 infermieri, dotato dell’idonea attrezzatura.

Di Maio: “Dall’Ucraina 20 medici”

I contatti tra Kuleba e Di Maio erano iniziati già da qualche giorno. Il ministro ucraino si è subito dimostrato ben disposto: “Felice di aiutare l’Italia. Forza, siamo con voi”, ha detto. Kuleba, inoltre, avrebbe anche raccontato di aver trascorso da bambino un certo periodo di tempo ad Avellino, città natale proprio di Di Maio.

L’aiuto dell’Ucraina non si ferma qui. Nei prossimi giorni, infatti, è previsto l’arrivo di altri voli umanitari che porteranno in Italia una sostanziosa fornitura di disinfettanti.

LEGGI ANCHE: Tasso di mortalità Coronavirus: i dati per età, sesso e patologie pregresse

Recentemente anche l’Albania aveva inviato in Italia un team di 30 medici e infermieri per aiutare i colleghi italiani negli ospedali lombardi e, in particolare, la zona di Bergamo. Il premier albanese, Edi Rama, aveva sottolineato il legame con il nostro Paese: “Non siamo privi di memoria. L’Italia è casa nostra da quando i nostri fratelli e sorelle ci hanno salvato nel passato, ospitandoci e adottandoci mentre qui si soffriva”.