Coronavirus, Di Maio su mascherine: alcuni Paesi pensano a se stessi -2-

Fco

Roma, 18 mar. (askanews) - Poi, in altri casi, "stiamo segnalando alle Nazioni Unite e all'Organizzazione Mondiale del Commercio", ha aggiunto, "che ci sono dei Paesi che assumono anche dei comportamenti contro le regole del commercio. Ma ci sono anche Paesi che ci stanno aiutando, io ricordo a tutti che quello che è arrivato finora - 100 respiratori e milioni di mascherine - non è stato acquistato. Sono arrivati due aerei di materiale donato, poi arriverà anche quello che abbiamo acquistato. E 100 respiratori, per un Paese che come noi ha un'unica azienda che ne può produrre 650 al mese, salvano le vite. Adesso abbiamo avuto l'informazione che gli Stati Uniti ci stanno mandando 68 respiratori e questo significa che è un'altra buona notizia. I respiratori sono essenziali, perché questo è un virus che colpisce i polmoni, non riesci a respirare e ti devono intubare e farti respirare artificialmente. L'Italia non è sola, sta ricevendo tanta solidarietà. E chi ci ha preso in giro sull'amicizia con la Cina poi alla fine si è reso conto che questa si è rivelata utile nel tempo".