Coronavirus, D'Incà: avanti con Dl intercettazioni

Rea

Roma, 24 feb. (askanews) - Avanti con il Dl intercettazioni, il Milleproroghe e "altre misure necessarie al Paese e ai cittadini". Il ministro per i rapporti con il Parlamento Federico D'Incà, chiude a modifiche del calendario delle Camere, in particolare per quel che riguarda l'esame del Dl intercettazioni da parte di Montecitorio.

"In questi giorni l'emergenza Coronavirus ha provocato molte preoccupazioni tra i cittadini. Il governo si è fatto trovare pronto, monitorando costantemente la situazione e mettendo in atto tutte le misure necessarie per fronteggiare l'emergenza. I provvedimenti già operativi saranno portati, come da prassi, anche all'attenzione del Parlamento per l'approvazione. Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha contattato tutti i leader politici per assicurare la massima collaborazione in questa fase. Intanto il Paese deve continuare a vivere, a produrre, a fornire servizi. Per questo motivo anche l'attività parlamentare sta proseguendo regolarmente. Questa settimana in Parlamento sono in discussione il decreto intercettazioni, il 'milleproroghe' e altre misure necessarie al Paese e ai cittadini", scrive D'Incà su Facebook.