Coronavirus, dipendente della Rai positivo: ricoverato allo Spallanzani

coronavirus dipendente rai

Un dipendente della Rai è risultato positivo al test per coronavirus: lo si apprende dalle fonti ufficiali dell’Azienda. Il giornalista, inoltre, sarebbe stato ricoverato allo Spallazani dopo essere rientrato dalla zona gialla. La Rai spiega in una nota che “il dipendente è stato in trasferta in zona gialla e non ha avuto accesso ai presidi aziendali negli ultimi dieci giorni”. Inoltre, “il dipendente è risultato positivo al primo tampone e si trova attualmente ricoverato all’ospedale Spallanzani in buone condizioni”.

Coronavirus, positivo dipendente Rai

L’azienda della radiotelevisione italiana ha voluto chiarire in una nota la notizia della positività ai test per coronavirus di un dipendente della Rai. Da quanto si apprende, infatti, il dipendente sarebbe stato ricoverato presso l’istituto Spallanzani di Roma. Potrebbe aver contratto il virus nella zona gialla nella quale si era recato di recente. Le sue condizioni, comunque, sarebbero buone: al momento, inoltre, il paziente non presenterebbe sintomi.

“L’Azienda – sottolinea la nota – è da giorni impegnata in un costante presidio di tutela dei propri dipendenti dall’epidemia. Le misure sono state ulteriormente rafforzate in queste ore e la Rai ha emanato nuove disposizioni per innalzare ulteriormente il livello di attenzione per chi si trova o si è trovato nei pressi delle aree rosse e gialle”.

La situazione in Italia

Il coronavirus sembra rallentare la sua diffusione in Italia: i pazienti malati, al 3 marzo, sono 1.835, i guariti sono 149 con un incremento di 66 unità. I decessi, infine, sono 52. L’incremento delle infezioni è stato del 16%, a fronte dell’aumento del 50% del giorno precedente.