Coronavirus: direzione Si on line, 'accordo con sindacati su aziende, misure per precari'

Coronavirus: direzione Si on line, 'accordo con sindacati su aziende, misure per precari'

Roma, 23 mar. (Adnkronos) – "Se nelle ore più buie l’Italia sta tenendo, è soprattutto grazie alle strutture dello Stato, a partire dalla sanità pubblica". Si legge nel documento finale della Direzione Nazionale di Sinistra Italiana che si è riunita online.

“Riteniamo che ora sia necessario un ulteriore salto di qualità. Abbiamo invitato tutti i cittadini italiani a restare in casa. L’ultimo Dpcm va nella direzione giusta riducendo sensibilmente le attività che continuano ad operare. Ma la definizione di ciò che rimane aperto non si può fare senza un accordo con i lavoratori e i sindacati. Per questo chiediamo che il Governo ascolti le richieste sindacali restringendo ulteriormente il numero della attività che dovranno continuare la produzione. E’ un punto su cui ci battiamo ormai da giorni, perché consapevoli che fra vita e profitto l’Italia deve scegliere senza indugio”.

Quanto al prossimo provvedimento del governo, Sinistra Italiana crede "che si debba sperimentare un vero reddito di base universale, del valore del reddito di cittadinanza, per il tempo necessario a superare la crisi economica. Le risorse si possono trovare, a partire da un contributo di solidarietà da chiedere a chi abbia patrimoni superiori al milione di euro". Questo insieme al blocco dei mutui e degli affitti oltre che a misure per partita Iva e precari. "La crisi ci sta d’altra parte dimostrando quanto un sistema di ammortizzatori sociali legato a singole categorie non sia adeguato ad una realtà lavorativa tanto frammentata". E si conclude: "Questo é il tempo di osare. Se vogliamo rivedere il futuro, dobbiamo farlo con occhi diversi da quelli con cui abbiamo guardato fino ad oggi".