Coronavirus, dirigente scuole Milano: diritto salute prioritario

fcz

Milano, 6 mar. (askanews) - "Per quanto tempo sarà sospesa l'attività didattica? Purtroppo non lo possiamo sapere, lo decideranno le autorità competenti in ragione delle mutevoli situazioni create dal contagio e dalla necessità di frenarlo o prevenirlo. Ovvio che il diritto alla salute resta prioritario". Lo scrive Marco Bussetti, dirigente dell'Ufficio Scolastico di Milano e della Città Metropolitana, in una lettera di ringraziamento inviata ai dirigenti scolastici.

Le misure restrittive scattate per far fronte all'emergenza Coronavirus, aggiunge l'ex ministro nella missiva, ha creato nel Milanese "una situazione difficile e complessa" che "impone un cambio di passo e di prospettiva". Proprio per questo, sottolinea "voglio essere in prima linea con voi per condividere le criticità e trovare soluzioni ai problemi nuovi che ci si sono aperti innanzi". La sfida è fare modo che "i nostri alunni, dopo i primi giorni di pausa, siano aiutati a far buon uso del proprio tempo e del tempo scolastico". Il suo è soprattutto un messaggio di ottimismo: "Uniti ce la faremo. Tutti al proprio timone, senza abbandonare la nave, anzi per governarla con attenzione e prudenza, seppur in acque agitate, consapevoli di essere punto di riferimento per la comunità".