Coronavirus: disposizioni Fvg ambienti lavoro

Fdm

Trieste, 19 mar. (askanews) - Indicazioni operative per la pulizia e la disinfezione degli ambienti di lavoro della Protezione civile del Friuli Venezia Giulia sono state disposte dalla direzione centrale regionale Salute. Prevedono che ad ogni cambio turno sia garantita, da parte di personale munito di appositi dispositivi di protezione individuale (Dpi), la pulizia degli ambienti con acqua e detergenti comuni, seguita da disinfezione con ipoclorito di sodio allo 0,5 per cento (equivalente a 5000 ppm) per la disinfezione di superfici toccate frequentemente (maniglie, pomelli, muri, porte, finestre, corrimano) e bagni e allo 0,1 per cento (equivalente a 1000 ppm) per le altre superfici. La nota della direzione Salute invita a prestare particolare attenzione alle aree comuni dei locali della Protezione civile e raccomanda di lasciare il prodotto disinfettante a contatto delle superfici senza risciacquare per almeno dieci minuti, aerando il locale. Per quanto riguarda le superfici che potrebbero essere danneggiate dall'ipoclorito di sodio, è indicata la disinfezione con alcol etilico al 70 per cento (interruttori elettrici, tastiere, mouse, computer, telefoni, tablet, etc), previa pulizia con detergente neutro e acqua. Vanno, infine, garantiti, oltre allo svuotamento dei cestini e alla sostituzione dei sacchetti, l'aerazione frequente dei locali, specie mediante ventilazione naturale, e il rispetto della distanza di sicurezza di un metro se il lavoro è eseguito in squadra.